Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/334: AL GOLF CLUB LIGNANO IL CAMPIONATO AIGG

L'appuntamento clou della stagione dei giornalisti golfisti


LIGNANO - Il Campionato individuale è notoriamente l’appuntamento più importante della stagione per i membri dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti (AIGG). Nel 2020, condizionato dal Covid 19, sono saltati molti incontri, rivestiva quindi particolare spessore...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sarà acquistata per 15 milioni di euro e resterà aperta

E' IL FRANCESE VINCENT GOMBAULT IL MECENATE DI VILLA EMO

Svelato il nome del misterioso acquirente


VEDELAGO - Svelato il nome del misterioso acquirente di Villa Emo, capolavoro Palladiano situato a Fanzolo di Vedelago. E' uno degli uomini più ricchi di Francia, Vincent Gombault, ad aver acquistato la villa palladiana, messa in vendita da Credito Trevigiano.
Appassionato d'arte e di architettura, consigliere delegato di Axa, ai vertici dal 98 della società di investimenti Ardian, che oggi gestisce un patrimonio di 90 miliardi di dollari. Gombault e sua moglie Florence hanno espresso il desiderio di prendersi cura di Villa Emo e di investire dieci milioni di euro per riportarla all'antico splendore.
I due acquirenti, rimasti nel mistero fino a ieri, si sono proposti di restaurare gli affreschi interni e le facciate, per riaprirla al pubblico e divenire fruibile in tutto il suo splendore.
L'intero complesso, la villa e il parco circostante, sarà acquistato per circa 15 milioni di euro. Altri dieci saranno destinati al restauro della villa e al ripristino del giardino secondo il disegno originale. Una scelta da veri mecenati moderni, che già nel 2015 avevano acquistato Palazzo Garzoni sul Canal Grande.
Con Villa Emo gli investimenti di Gombault in questo settore arriveranno a 140 milioni di euro. I tempi dell'intervento saranno dettati dalla Sovrintendenza e il rogito sarà firmato entro il 30 giugno.