Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sarà acquistata per 15 milioni di euro e resterà aperta

E' IL FRANCESE VINCENT GOMBAULT IL MECENATE DI VILLA EMO

Svelato il nome del misterioso acquirente


VEDELAGO - Svelato il nome del misterioso acquirente di Villa Emo, capolavoro Palladiano situato a Fanzolo di Vedelago. E' uno degli uomini più ricchi di Francia, Vincent Gombault, ad aver acquistato la villa palladiana, messa in vendita da Credito Trevigiano.
Appassionato d'arte e di architettura, consigliere delegato di Axa, ai vertici dal 98 della società di investimenti Ardian, che oggi gestisce un patrimonio di 90 miliardi di dollari. Gombault e sua moglie Florence hanno espresso il desiderio di prendersi cura di Villa Emo e di investire dieci milioni di euro per riportarla all'antico splendore.
I due acquirenti, rimasti nel mistero fino a ieri, si sono proposti di restaurare gli affreschi interni e le facciate, per riaprirla al pubblico e divenire fruibile in tutto il suo splendore.
L'intero complesso, la villa e il parco circostante, sarà acquistato per circa 15 milioni di euro. Altri dieci saranno destinati al restauro della villa e al ripristino del giardino secondo il disegno originale. Una scelta da veri mecenati moderni, che già nel 2015 avevano acquistato Palazzo Garzoni sul Canal Grande.
Con Villa Emo gli investimenti di Gombault in questo settore arriveranno a 140 milioni di euro. I tempi dell'intervento saranno dettati dalla Sovrintendenza e il rogito sarà firmato entro il 30 giugno.