Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Operazione della polizia a Motta di Livenza. Un arrestoe due espulsioni

BLITZ NEL BUNKER DELLO SPACCIO

Nella casa porte blindate e telecamere a circuito chiuso


MOTTA DI LIVENZA. Avevano installato in un appartamento di Motta di Livenza porte blindate e telecamere per controllare i movimenti all'esterno, soprattutto quelli delle forze dell'ordine, gli scuri era sempre chiusi per dare l'impressione di una casa disabitata. All'interno un gruppo di immigrati gestiva una rete di spaccio. Quando la polizia ha effettuato il blitz ha trovato cinque nordafricani, quattro uomini e una donna ma soprattutto materiale per il confezionamento della sostanza e soldi contanti. Un 31 enne marocchinino già noto alle forze dell'ordine per reati legati allo spaccio e destinatario di un ordine di cattura è stato arrestato, una 32 enne non in regola con il permesso di soggiorno è stata portata in questura ed ora sono iniziate le pratiche per l'espulsione, il suo compagno, un pregiudicato di 35 anni è invece in attesa dell'udienza per il ricorso che aveva presentato al decreto di espulsione emesso a fine marzo dal prefetto di Pordenone.