Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Operazione della polizia a Motta di Livenza. Un arrestoe due espulsioni

BLITZ NEL BUNKER DELLO SPACCIO

Nella casa porte blindate e telecamere a circuito chiuso


MOTTA DI LIVENZA. Avevano installato in un appartamento di Motta di Livenza porte blindate e telecamere per controllare i movimenti all'esterno, soprattutto quelli delle forze dell'ordine, gli scuri era sempre chiusi per dare l'impressione di una casa disabitata. All'interno un gruppo di immigrati gestiva una rete di spaccio. Quando la polizia ha effettuato il blitz ha trovato cinque nordafricani, quattro uomini e una donna ma soprattutto materiale per il confezionamento della sostanza e soldi contanti. Un 31 enne marocchinino già noto alle forze dell'ordine per reati legati allo spaccio e destinatario di un ordine di cattura è stato arrestato, una 32 enne non in regola con il permesso di soggiorno è stata portata in questura ed ora sono iniziate le pratiche per l'espulsione, il suo compagno, un pregiudicato di 35 anni è invece in attesa dell'udienza per il ricorso che aveva presentato al decreto di espulsione emesso a fine marzo dal prefetto di Pordenone.