Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/286: L'OPEN D'ITALIA PER LA PRIMA VOLTA PARLA AUSTRIACO

All'Olgiata si impone Bernd Wiesberger, sotto tono Chicco Molinari


ROMA - Eccoci giunti al più grande appuntamento italiano dell’anno con il Golf: la 76esima edizione dell’OPEN D’ITALIA. A ospitarla è l’Olgiata Golf Club di Roma,nel percorso di gara, par 71, su quei terreni dove pascolava Ribot; un Open da gustare dalla...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/285: JON RAHM PROFETA IN PATRIA

L'iberico trionfa per la seconda volta nell'Open di Spagna


MADRID - L’European Tour arriva in Spagna, fa tappa al Club de Campo di Madrid, dove si disputa il Mutuactivos Open de España, una settimana prima dell’evento italiano. Sette sono gli azzurri in gara, tutti tesi a trovare il ritmo da dimostrarepoi a Roma, per l’Open...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/284: TURKISH AIRLINES CUP, RAFFINATA PROMOZIONE SPORTIVA

La tappa veneta del torneo voluto dalla compagnia aerea


ASOLO -  Una raffinata giornata, questo torneo di Golf amatoriale. È la tappa veneziano del Campionato che Turkish Airlines promuove nei quattro Continenti. È di qualificazione, introduttivo al gran finale che verrà disputato a Belek, in Turchia, dal prossimo sabato 2 alla...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Operazione della polizia a Motta di Livenza. Un arrestoe due espulsioni

BLITZ NEL BUNKER DELLO SPACCIO

Nella casa porte blindate e telecamere a circuito chiuso


MOTTA DI LIVENZA. Avevano installato in un appartamento di Motta di Livenza porte blindate e telecamere per controllare i movimenti all'esterno, soprattutto quelli delle forze dell'ordine, gli scuri era sempre chiusi per dare l'impressione di una casa disabitata. All'interno un gruppo di immigrati gestiva una rete di spaccio. Quando la polizia ha effettuato il blitz ha trovato cinque nordafricani, quattro uomini e una donna ma soprattutto materiale per il confezionamento della sostanza e soldi contanti. Un 31 enne marocchinino già noto alle forze dell'ordine per reati legati allo spaccio e destinatario di un ordine di cattura è stato arrestato, una 32 enne non in regola con il permesso di soggiorno è stata portata in questura ed ora sono iniziate le pratiche per l'espulsione, il suo compagno, un pregiudicato di 35 anni è invece in attesa dell'udienza per il ricorso che aveva presentato al decreto di espulsione emesso a fine marzo dal prefetto di Pordenone.