Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/334: AL GOLF CLUB LIGNANO IL CAMPIONATO AIGG

L'appuntamento clou della stagione dei giornalisti golfisti


LIGNANO - Il Campionato individuale è notoriamente l’appuntamento più importante della stagione per i membri dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti (AIGG). Nel 2020, condizionato dal Covid 19, sono saltati molti incontri, rivestiva quindi particolare spessore...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Operazione della polizia a Motta di Livenza. Un arrestoe due espulsioni

BLITZ NEL BUNKER DELLO SPACCIO

Nella casa porte blindate e telecamere a circuito chiuso


MOTTA DI LIVENZA. Avevano installato in un appartamento di Motta di Livenza porte blindate e telecamere per controllare i movimenti all'esterno, soprattutto quelli delle forze dell'ordine, gli scuri era sempre chiusi per dare l'impressione di una casa disabitata. All'interno un gruppo di immigrati gestiva una rete di spaccio. Quando la polizia ha effettuato il blitz ha trovato cinque nordafricani, quattro uomini e una donna ma soprattutto materiale per il confezionamento della sostanza e soldi contanti. Un 31 enne marocchinino già noto alle forze dell'ordine per reati legati allo spaccio e destinatario di un ordine di cattura è stato arrestato, una 32 enne non in regola con il permesso di soggiorno è stata portata in questura ed ora sono iniziate le pratiche per l'espulsione, il suo compagno, un pregiudicato di 35 anni è invece in attesa dell'udienza per il ricorso che aveva presentato al decreto di espulsione emesso a fine marzo dal prefetto di Pordenone.