Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Raccolta firme per l'aumento dell'indennità notturna

TURNI DI NOTTE, FIRMANO IN MILLE INFERMIERI

Secondo i sindacati l'aumento manca da 16 anni


TREVISO. Meno di 15 euro netti di indennità per garantire diagnosi, cure e assistenza ai pazienti durante la notte. Raccolta firme fra i lavoratori della Ulss 2 Marca Trevigiana per chiedere all’Azienda sanitaria l’aumento dell'indennità di turno notturno del personale ferma dal 2003. Hanno aderito già in 1.100 fra infermieri, operatori socio-sanitari, addetti all’assistenza, ostetriche, tecnici di radiologia e di laboratorio alla petizione lanciata dalla Cisl Fp Belluno Treviso per rivendicare l’applicazione del nuovo contratto collettivo nazionale di lavoro 2016-2018, che prevede la possibilità di aumentare a livello aziendale alcuni istituti economici.

L’indennità per le notti attualmente riconosciuta dall’azienda socio-sanitaria trevigiana è ferma a 2,40 euro lordi all’ora da ben 16 anni. Il che significa che per un turno notturno in Pronto Soccorso e nei reparti che garantiscono assistenza e cura ai cittadini 24 ore su 24 il personale sanitario chiamato a lavorare nelle 8 ore di turno della notte riceve un indennizzo inferiore ai 15 euro netti.

“Una somma irrisoria, mai rivalutata dal 2003 ad oggi - spiega Paolo Cendron della Cisl Fp, responsabile sindacale per il Distretto di Treviso dell’Azienda Ulss 2 Marca Trevigiana - che non dà il giusto riconoscimento ai circa 2.200 lavoratori e lavoratrici del comparto che affrontano i turni notturni in un contesto professionale e organizzativo reso complesso anche dalla carenza di personale che affligge la Ulss territoriale, con conseguenti richieste di doppi turni, sostituzione ferie e continue emergenze per far fronte alla carenza di organico. Le graduatorie da cui attingere per le assunzioni a tempo indeterminato degli assistenti socio-sanitari sono esaurite da due anni e nei reparti mancano ben 150 OSS, che ci si augura saranno assunti nei prossimi mesi quando sarà finalmente fatto il nuovo concorso a livello regionale”.