Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Pronti i primi restauri ma è caccia agli sponsor

RESTAURI DEGLI AFFRESCHI IN CALMAGGIORE

Le prime due opere restaurate grazie ai Lions


TREVISO. Sono stati svelati alla città i primi due restauri degli affreschi di Calmaggiore.
Opere d'arte sacra che hanno permesso a Treviso di potersi fregiare del titolo di “Urbs Picta”, riportate in vita grazie ai pregevoli lavori di restauro conservativo curati dal restauratore Antonio Costantini. Un restauro che, ha sottolineato Costantini, è improcastinabile se si vogliono recuperare gli antichi affreschi.
Di fondamentale importanza il Service del Lions Club Treviso Host che ha investito nel progetto.
Tredici gli affreschi in totale che saranno restaurati nel giro di tre anni, 80.000 euro il valore totale del restauro. "C'è sicuramente bisogno di altri sponsor per completare l'opera" ha affermato l'Assessore alla Cultura Lavinia Colonna Preti.
Al momento le figure già restaurate sono l'affresco della “Madonna in trono con Bambino tra S. Giovanni Battista e S. Sebastiano, nei pressi del civico 29 di Calmaggiore, e l'Affresco “Madonna in trono con Bambino” vicino al civico 11, opere datate tra la fine del XV e gli inizi del XVI secolo. Lavori di restauro conservativo che non hanno alterato i colori originali per ridonare ai cittadini e ai visitatori le opere il più fedele possibile a come erano state create.