Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/309: NEL "BARRACUDA", A MORDERE È L'AMERICANO MORIKAWA

Il torneo in Nevada uno degli ultimi giocati prima dello stop


RENO (USA) - Il torneo ha avuto luogo in un momento in cui i big mondiali erano impegnati a Memphis, nel Tennessee, ad affrontarsi nel WGC-FedEx St. Jude, mentre gli appassionati di Golf erano attratti a seguire questo campionato, il Barracuda, ufficialmente denominato Reno-Tahoe Open. Si tratta di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Pronti i primi restauri ma è caccia agli sponsor

RESTAURI DEGLI AFFRESCHI IN CALMAGGIORE

Le prime due opere restaurate grazie ai Lions


TREVISO. Sono stati svelati alla città i primi due restauri degli affreschi di Calmaggiore.
Opere d'arte sacra che hanno permesso a Treviso di potersi fregiare del titolo di “Urbs Picta”, riportate in vita grazie ai pregevoli lavori di restauro conservativo curati dal restauratore Antonio Costantini. Un restauro che, ha sottolineato Costantini, è improcastinabile se si vogliono recuperare gli antichi affreschi.
Di fondamentale importanza il Service del Lions Club Treviso Host che ha investito nel progetto.
Tredici gli affreschi in totale che saranno restaurati nel giro di tre anni, 80.000 euro il valore totale del restauro. "C'è sicuramente bisogno di altri sponsor per completare l'opera" ha affermato l'Assessore alla Cultura Lavinia Colonna Preti.
Al momento le figure già restaurate sono l'affresco della “Madonna in trono con Bambino tra S. Giovanni Battista e S. Sebastiano, nei pressi del civico 29 di Calmaggiore, e l'Affresco “Madonna in trono con Bambino” vicino al civico 11, opere datate tra la fine del XV e gli inizi del XVI secolo. Lavori di restauro conservativo che non hanno alterato i colori originali per ridonare ai cittadini e ai visitatori le opere il più fedele possibile a come erano state create.