Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/286: L'OPEN D'ITALIA PER LA PRIMA VOLTA PARLA AUSTRIACO

All'Olgiata si impone Bernd Wiesberger, sotto tono Chicco Molinari


ROMA - Eccoci giunti al più grande appuntamento italiano dell’anno con il Golf: la 76esima edizione dell’OPEN D’ITALIA. A ospitarla è l’Olgiata Golf Club di Roma,nel percorso di gara, par 71, su quei terreni dove pascolava Ribot; un Open da gustare dalla...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/285: JON RAHM PROFETA IN PATRIA

L'iberico trionfa per la seconda volta nell'Open di Spagna


MADRID - L’European Tour arriva in Spagna, fa tappa al Club de Campo di Madrid, dove si disputa il Mutuactivos Open de España, una settimana prima dell’evento italiano. Sette sono gli azzurri in gara, tutti tesi a trovare il ritmo da dimostrarepoi a Roma, per l’Open...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/284: TURKISH AIRLINES CUP, RAFFINATA PROMOZIONE SPORTIVA

La tappa veneta del torneo voluto dalla compagnia aerea


ASOLO -  Una raffinata giornata, questo torneo di Golf amatoriale. È la tappa veneziano del Campionato che Turkish Airlines promuove nei quattro Continenti. È di qualificazione, introduttivo al gran finale che verrà disputato a Belek, in Turchia, dal prossimo sabato 2 alla...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gran partita difensiva dei ragazzi di Menetti

TVB VOLA ANCHE SENZA LOGAN E LOMBARDI: DISTRUTTA RIETI 73-51

Super Alviti con 16 rimbalzi e 6 assis7


TREVISO - Inizia bene la De Longhi la serie dei quarti di finale contro Rieti. Pur senza Lombardi e Logan la partita è stata dominata dalla formazione di casa grazie ad una straordinaria difesa. Parte subito forte Treviso con Alviti prima bravo a catturare un rimbalzo offensivo e a convertirlo nei primi due punti del match e poi a servire un ottimo assist per Burnett che subisce fallo e dalla lunetta fa 1/2. Severini fa valere le sue lunghe leve in difesa e stoppa Carenza, mentre dall’altro lato del campo infila la bomba che vale l’8-2 dopo poco meno di due minuti e mezzo dall’inizio della partita. Rieti fugge in contropiede e Tessitori è costretto a commettere fallo; dallo smile Vildera segna solo un tiro libero. La De’ Longhi difende bene, soprattutto grazie ad un ottimo Severini (già due stoppate per lui nei primi 5’) e la NPC fa fatica ad attaccare il ferro. Burnett ha un piglio completamente diverso da quello di gara5 contro Trapani: prima si libera della marcatura di Jackson ed infila una tripla, poi in penetrazione segna il canestro che vale il +10 (15-5 dopo 7’40”). Coach Rossi chiama il suo primo time-out. Rieti accorcia con una tripla di Carenza, ma Tex fa valere tutto il suo tonnellaggio e va a segnare di prepotenza. I 4 punti consecutivi di Matteo Chillo e l’entrata di Casini chiudono il primo quarto sul punteggio di 21-12. È di Giovanni Vildera il primo canestro del secondo quarto, ma Sarto non ci pensa due volte e segna una tripla dall’angolo. Si iscrive a referto anche Uglietti con una bellissima azione personale. La NPC rosicchia punti grazie a due bombe di Toscano e Carenza (28-22), ma ancora una volta è bravissimo capitan Imbrò ad attaccare il ferro, prima di un’ottima azione iniziata con la palla rubata da Alviti che poi serve uno splendido assist no-look per il canestro di Severini. È proprio il “quintetto operaio” (con protagonisti i due ottimi Alviti e Severini) a fare il break di 6-0 che costringe Rieti a chiamare minuto. Rieti torna bene sul parquet e una tripla di Casini sulla sirena fa infuriare coach Menetti che chiama a sua volta time-out per rivedere qualcosa in difesa. Toscano porta i suoi a -9 a un minuto e mezzo dalla fine del primo tempo (26-27): è suo l’ultimo canestro prima della pausa lunga. Dopo tre minuti di gioco, a sbloccare il punteggio ci pensano il capitano e Tessitori con due triple fronte canestro (42-29). Alviti risponde alla marcatura di Vildera correggendo a canestro la tripla di Severini, poi Burnett cancella il n. 8 di Rieti e attaccando il ferro si procura due liberi di cui, però, ne realizza soltanto uno (46-31). Quanta fatica per Rieti in area offensiva, dove la De’Longhi è bravissima a chiudere ogni spazio con Tessitori che inchioda per due volte consecutive (sei le stoppate totali di TVB) i tentativi d’attacco prima di Vildera e poi di Carenza.
Uglietti fa esplodere il Palaverde con un canestro e fallo di pura potenza fisica. Alviti da tre punti e Imbrò in sospensione sulla sirena mandano le squadre all’ultimo quarto con la De’Longhi avanti di 19 lunghezze (54-35). ’inerzia della partita anche ad inizio ultimo quarto è in mano a TVB, con Burnett che mette a segno la sua seconda bomba di serata.
Uglietti è un carro armato quando attacca il ferro e subisce fallo da Jackson. Vildera è il top scorer di Rieti (17 punti) ed è anche l’unico a provare a tenere in vita i suoi, che a quattro minuti dalla fine hanno realizzato appena 45 punti (64-45). Burnett regala due cioccolatini a Severini, prontissimo sotto canestro a concretizzarli in punti. Nelle fasi conclusive del match c’è spazio anche per Saladini e Barbante (entrambi a segno). Il Palaverde in festa esulta per la prima vittoria della serie contro Rieti, con il punteggio di 73-51.

DE’ LONGHI TREVISO BASKET – ZEUS ENERGY GROUP RIETI 73-51

DE’ LONGHI: Imbrò 9 (2/4, 1/7), Burnett 12 (2/4, 2/3), Alviti 8 (2/3, 1/1), Severini 9 (3/3, 1/7), Tessitori 11 (4/7, 1/3); Sarto 5 (1/1, 1/3), Saladini 2 (0/1 da 2), Barbante 2 (1/1 da 2), Chillo 6 (2/2 da 2), Uglietti 9 (3/6, 0/1). All.: Menetti.
ZEUS ENERGY GROUP: Jackson 3 (1/3, 0/3), Tomasini 2 (0/2, 0/5), Toscano 5 (1/6, 1/1), Vildera 19 (8/16 da 2), Jones (0/6, 0/4); Casini 8 (2/3, 1/1), Conti 6 (2/2, 0/1), Carenza 8 (1/1, 2/4), Bonacini. N.e.: Finco, Nikolic. All.: Rossi.
ARBITRI: Moretti, Centonza, Agostino.
NOTE: pq 21-12, sq 36-27, tq 54-35. Tiri liberi: TV 12/17, RI 9/14. Rimbalzi: TV 10+31 (Alviti 4+12), RI 10+24 (Casini 2+6). Assist: TV 15 (Alviti 6), RI 17 (Jackson 7). Spettatori: 4644

Gli altri risultati:

Treviglio-Verona 77-85 (0-1)
Montegranaro-Bergamo 65-57 (1-0)
Capo d'Orlando-Biella 90-72 (1-0)