Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/286: L'OPEN D'ITALIA PER LA PRIMA VOLTA PARLA AUSTRIACO

All'Olgiata si impone Bernd Wiesberger, sotto tono Chicco Molinari


ROMA - Eccoci giunti al più grande appuntamento italiano dell’anno con il Golf: la 76esima edizione dell’OPEN D’ITALIA. A ospitarla è l’Olgiata Golf Club di Roma,nel percorso di gara, par 71, su quei terreni dove pascolava Ribot; un Open da gustare dalla...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/285: JON RAHM PROFETA IN PATRIA

L'iberico trionfa per la seconda volta nell'Open di Spagna


MADRID - L’European Tour arriva in Spagna, fa tappa al Club de Campo di Madrid, dove si disputa il Mutuactivos Open de España, una settimana prima dell’evento italiano. Sette sono gli azzurri in gara, tutti tesi a trovare il ritmo da dimostrarepoi a Roma, per l’Open...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/284: TURKISH AIRLINES CUP, RAFFINATA PROMOZIONE SPORTIVA

La tappa veneta del torneo voluto dalla compagnia aerea


ASOLO -  Una raffinata giornata, questo torneo di Golf amatoriale. È la tappa veneziano del Campionato che Turkish Airlines promuove nei quattro Continenti. È di qualificazione, introduttivo al gran finale che verrà disputato a Belek, in Turchia, dal prossimo sabato 2 alla...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al via i confronti con i candidati dei 56 Comuni trevigiani al voto

"NON ALZATE LE TASSE LOCALI": L'APPELLO DEI SINDACATI AI SINDACI

Tra le istanze anche i servizi socio- sanitari e le aggregazioni


TREVISO - Negli ultimi  quattro anni il reddito imponibile ai fini Irpef nella Marca è cresciuto di 890 milioni di euro, pari al 7,2%, raggiungendo i 13,2 miliardi complessivi.
Di questi, la stragrande maggioranza, oltre 11 miliardi, sono riferiti a lavoro dipendente o a pensioni. Nel contempo, tuttavia, sono aumentati di 1.300 unità, circa il 50% coloro che dichiarano un reddito nullo e addirittura negativo, per via delle detrazioni.
Per questo Cgil, Cisl e Uil, con in prima fila le rispettive categorie dei pensionati, lanciano alle amministrazioni dei 56 Comuni al voto il prossimo 26 maggio l'appello a non aumentare la tassazione locale. I sindacati hanno organizzato in questi giorno dieci confronti pubblici con tutti i candidati sindaci (suddivisi per zona). A loro, se eletti o rieletti, chiederanno di non ritoccare al rialzo le aliquote Irpef, Imu, Tasi e simili. Anzi, l'invito è a rafforzare la progressività attraverso scaglioni diversificati e le esenzioni, come ricordano Paolino Barbiero e Sneder Scotton, segretari territoriali dello Spi Cgil e dell'Fnp Cisl.
Altri temi sul tavolo, i servizi socio-sanitari, con il rischio di sperequazioni tra i diversi comprensori della provincia, e le aggregazioni tra Comuni da pontenziare. Su tutti questi argomenti i sindacati sollecitano un impegno concreto da parte degli amministratori presenti e futuri. "Nei mesi successivi verificheremo chi e quanto vi ha tenuto fede", assicurano Mauro Visentin, segretario provinciale della Cgil, e Cinzia Bonan, leader della Cisl Treviso Belluno. Con l'auspicio di trovare amministratori locali preparati e disposti al dialogo.