Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A Treviso i manifesti della collezione

METLICOVITZ, LA MOSTRA AL MUSEO SALCE

Una retrospettiva dedicata al pioniere della pubblicità


Una nuova mostra inaugura oggi al Museo Nazionale Collezione Salce, un'esposizione dedicata a Leopoldo Metlicovitz, pioniere dell'arte del manifesto in Italia. Tra i protagonisti indiscussi della stagione creativa delle Officine Ricordi, assieme a Terzi, Laskoff, Mazza e all'allievo e collega Dudovich, Metlicovitz, è stato anche pittore e illustratore.
Per la storica azienda milanese realizzò una grande quantità di affiche come Madama Butterfly e Turandot.
Nando Salce collezionò oltre 24.000 pezzi di questo maestro del cartellonismo italiano, raccolti nell'arco di un'intera vita, tra manifesti, locandine, calendari e cartoline. Da una serie di lettere manoscritte che attestano la caparbietà di Salce, prende avvio questa retrospettiva dedicata a Leopoldo Metlicovitz, che fa seguito alla mostra di Trieste dedicatagli nel cinquantenario della sua nascita al Museo Revoltella.
Accanto alle sue opere più rappresentative, ideate per pubblicizzare la moda, il teatro e lo spettacolo, sono esposti anche i suoi lavori legati all'editoria: giornali e riviste scelsero il manifesto per promuovere se stessi, come il quotidiano di Palermo "L'Ora" e il giornale milanese "La Sera".
Una parte della mostra è dedicata ai manifesti turistici di Metlicovitz e al paesaggio, opere destinate a pubblicizzare le località allora più in voga.
La retrospettiva dedicata a Leopoldo Metlicovitz sarà visitabile al Museo Nazionale Collezione Salce di Treviso fino al 13 ottobre. 

Galleria fotograficaGalleria fotografica