Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A Treviso i manifesti della collezione

METLICOVITZ, LA MOSTRA AL MUSEO SALCE

Una retrospettiva dedicata al pioniere della pubblicità


Una nuova mostra inaugura oggi al Museo Nazionale Collezione Salce, un'esposizione dedicata a Leopoldo Metlicovitz, pioniere dell'arte del manifesto in Italia. Tra i protagonisti indiscussi della stagione creativa delle Officine Ricordi, assieme a Terzi, Laskoff, Mazza e all'allievo e collega Dudovich, Metlicovitz, è stato anche pittore e illustratore.
Per la storica azienda milanese realizzò una grande quantità di affiche come Madama Butterfly e Turandot.
Nando Salce collezionò oltre 24.000 pezzi di questo maestro del cartellonismo italiano, raccolti nell'arco di un'intera vita, tra manifesti, locandine, calendari e cartoline. Da una serie di lettere manoscritte che attestano la caparbietà di Salce, prende avvio questa retrospettiva dedicata a Leopoldo Metlicovitz, che fa seguito alla mostra di Trieste dedicatagli nel cinquantenario della sua nascita al Museo Revoltella.
Accanto alle sue opere più rappresentative, ideate per pubblicizzare la moda, il teatro e lo spettacolo, sono esposti anche i suoi lavori legati all'editoria: giornali e riviste scelsero il manifesto per promuovere se stessi, come il quotidiano di Palermo "L'Ora" e il giornale milanese "La Sera".
Una parte della mostra è dedicata ai manifesti turistici di Metlicovitz e al paesaggio, opere destinate a pubblicizzare le località allora più in voga.
La retrospettiva dedicata a Leopoldo Metlicovitz sarà visitabile al Museo Nazionale Collezione Salce di Treviso fino al 13 ottobre. 

Galleria fotograficaGalleria fotografica