Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/267: OTTO AZZURRI AL BRITISH MASTERS

Il titolo, primo in carriera, va però allo svedese Kinhult


SOUTHPORT (GB) - È uno dei tornei di più lunga tradizione nel calendario, il Betfred British Masters, che si gioca sul percorso dell’Hillside Golf Club, a Southport, bella località sulla costa occidentale della Gran Bretagna. Sono ben otto i giocatori italiani in gara:...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/266: MANDARE IN BUCA GLI OSTACOLI DELLA VITA

A Sala Baganza, l'open internazionale per disabili


PARMA - Giunto ormai alla 19esima edizione, si è giocato a Parma, nel bel campo da golf del Ducato di Sala Baganza, il torneo internazionale per golfisti paralimpici. Il campo è un parkland, inserito nel Podere d’Ombriano, già antica residenza di caccia dei Duchi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/265: KOEPKA FA SUO IL SECONDO MAJOR DI STAGIONE

Disputato per la prima volta a maggio, il Championship regala spettacolo


FARMINGDALE (USA) - Il secondo major, il Championship, giunto alla 101ª edizione, ha luogo per la prima volta a Farmingdale, nel Long Island, stato di New York, sul difficile percorso del Bethpage Black Course (par 70), che sarà sede della Ryder Cup 2024. È la prima volta che si...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Concerto dell'Orchestra Filarmonica "I Solisti di Radio Veneto Uno".

MENDELSSHON E BRAHMS, SOLD OUT AL COMUNALE

Teatro Comunale Mario Del Monaco, Treviso Martedì 21 maggio, ore 20.45


Il maestro Massimo Raccanelli, direttore d'orchestra TREVISO.Treviso rivive per una serata l'atmosfera della "Piccola Atene, con il ritorno della
grande musica sinfonica.
Nuovo sold out come a Natale 2017, con "I Solisti di Radio Veneto Uno" in
formazione, questa volta, di Orchestra Filarmonica, per il concerto in programma
martedì 21 maggio alle ore 20.45 al Teatro Comunale Mario del Monaco.
Programma di altissimo profilo: il Concerto per violino e orchestra Op. 77 di
Johannes Brahms e la Sinfonia n. 4 Op. 90 di Felix Mendelssohn Bartholdy.
La città ha risposto alla grande, ancor più il Presidente Prof. Garofalo e il suo Vice
On. Gobbo, che, data la qualità della proposta, hanno dato il loro massimo supporto
allo straordinario evento culturale, concedendo il Teatro per le prove, anche il giorno
precedente. Non meno, la risposta dei cittadini che si sono prenotati il posto per
questa straordinaria manifestazione di didattica musicale a scopo educativo di Radio
Veneto Uno, la storica emittente della città, unica in Italia ad avere le proprie
orchestre: da Camera, filarmonica e, a breve giovanile.
L'iniziativa è ad ingresso libero, gli unici biglietti ancora a disposizione sono quelli
nel loggione, gli ultimi posti saranno a disposizione la serata stessa.
La manifestazione, organizzata da Redazione e Associazione Culturale di Radio
Veneto Uno, ha avuto il pronto riscontro dall'assessore alla Cutura del Comune di
Treviso, Lavinia Colonna Preti, d'intesa con il Sindaco Conte, anche lui grande
appassionato di musica. Hanno dato la loro collaborazione gratuita la Camera di
Commercio Treviso Belluno e Dolomiti, Confcommercio Associazione
Commercianti e CNA Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola
Impresa di Treviso.
"I Solisti di Radio Veneto Uno" come detto in formazione Orchestra Filarmonica,
sono a marcare la trevigianità dell'operato della Radio, scelta supportata dal Maestro
Sini che ha sottolineato la necessità di dare crescita all'iniziativa culturale: "Tutte le
grandi realtà hanno almeno due maestri" – sono le sue parole – ed ecco la scelta di
dare anche alle nuove generazioni spazio di crescita. Massimo Raccanelli è trevigiano
come Paolo Tagliamento, il solista, talento stellare, di Conegliano. E sono molti gli
artisti, parecchi giovani, in orchestra trevigianissimi.
Far rivivere a Treviso, il clima dei tempi della "Piccola Atene" è possibile.
Il direttore Massimo Raccanelli dopo essersi diplomato nella classe del M°
Bruno Weil all'Hochschule di Monaco di Baviera, si è laureato nel 2016 in
Germania. Ha partecipato in qualità di assistente del M° Bruno Weil e M° del
Coro alla produzione presso Schloss Weikersheim - Jounesse Musicales - di
"Così fan tutte" di Mozart nel 2011. Direttore di numerose orchestre tra cui
l'Orchestra della Città di Granada e la Venice Baroque Orchestra, con Xavier de
Mestre in qualità di solista, presso il prestigioso "Grafenegg Festival" di Vienna.
In questa occasione il Maestro Raccanelli dirigerà l'Orchestra Filarmonica de "I
Solisti di Radio Veneto Uno" nella sua città. Un'orchestra formata da una
cinquantina di elementi: grandi professionisti che da anni calcano i più grandi
palcoscenici mondiali, affiancati da molti giovani dal talento indiscusso, che in
sinergia costituiscono il meglio della "Scola Granda di Musica Veneta", la
prima mai esistita al mondo.
Il programma prevede il Concerto per violino e orchestra Op.77 di Johannes
Brahms, un caposaldo della storia della musica e della storia del repertorio
violinistico. Una composizione magnifica che all'epoca ricevette critiche contrastanti
come accadde per molti capolavori. Violino solista Paolo Tagliamento, oggi
considerato uno dei violinisti più talentuosi della scena musicale italiana e
internazionale. Dopo essersi diplomato a Milano con Caterina Carlini, Paolo
Tagliamento è stato l’unico italiano a vincere il Premio "Rodolfo Lipizer" di Gorizia.
Si è perfezionato alla Escuela Superior de Música Reina Sofia di Madrid, con Ana
Chumachenco, insegnante con cui attualmente studia a Monaco di Baviera.
La serata proseguirà con la Sinfonia n.4 Op. 90, più nota come "L'Italiana" di Felix
Mendelssohn Bartholdy, grande compositore che, assieme a Mozart, fu un enfant
prodige e un talento singolare. Una sinfonia, la n.4, in cui è virtuso il dialogo tra i
fiati e gli archi, una composizione frizzante che richiama ampiamente la cultura
musicale italiana.
Un concerto straordinario al Teatro Mario Del Monaco, cuore pulsante della cultura
della città e del territorio, per portare la musica classica tra la gente. Un tempio della
cultura in cui da secoli grandi personalità esprimono la proprio musica e la propria
arte, grande patrimonio che merita di essere conosciuto e tramandato.
Radio Veneto Uno, storica emittente nata oltre quarant'anni fa, da un ventennio
svolge attività di informazione di interesse generale, e contiene all'interno del suo
palinsesto programmi su avvenimenti politici, religiosi, economici, sociali e
culturali. Dotata anche di una piattaforma multimediale seguita da migliaia di
followers, come radio ha sempre messo in primo piano l'informazione e la
promozione della cultura. Il progetto "Laboratorio permanente per la riscoperta della
Grande Scuola di Musica Veneta" ha motivazioni solide di valorizzazione della
cultura della nostra terra, un immenso patrimonio dal quale ha attinto il mondo intero.
Radio Veneto Uno ha preso coscienza di un patrimonio musicale che merita la
massima divulgazione, perché quel modo del tutto nuovo di fare musica nella Venezia
del XVI secolo, di quei grandi compositori come i Gabrieli e Antonio Vivaldi tra i più
noti, è nostro, e rappresenta un grande orgoglio da condividere. Dai primi innovativi
esperimenti di "orchestrazione", ai nostri grandi Maestri, ambiti da tutte le grandi
Corti europee. Le nostre Grandi Scuole, come la Scuola Grande di S. Rocco e la
Scuola delle Putte di Vivaldi, per oltre duecento anni sono state l'esempio di tutte le
Scuole di Musica nel mondo, e hanno lasciato il loro segno fino ad oggi. I musicisti
che fanno parte de "I Solisti di Radio Veneto Uno", sono l’ultima generazione di
questa Grande Scuola, gli eredi di quella tecnica ammirata dal mondo intero

Galleria fotograficaGalleria fotografica