Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La nuova realtà avrà 4 miliardi di raccolta e 19mila soci

NASCE IL PIÙ GRANDE CREDITO COOPERATIVO DEL TRIVENETO

L'assemblea di Banca Prealpi approva la fusione con San Biagio


TARZO - Banca Prealpi ha votato sì all’unione con Bcc San Biagio del Veneto Orientale dando vita a una nuova e più grande realtà, che prenderà il nome di “Banca Prealpi SanBiagio”. Dopo l’approvazione all’unanimità dell’operazione da parte dei soci della banca veneziana, a dare il proprio assenso è stata anche la compagine dello storico istituto di Tarzo, riuniti alla Zoppas Arena di Conegliano.
L’assise si è diviso in due momenti distinti: uno ordinario, nel corso del quale è stato approvato il bilancio consuntivo 2018, e uno straordinario, che ha visto invece il sì dei soci unione di Banca Prealpi e BCC San Biagio. Dopo l’approvazione dell’ultimo bilancio d’esercizio, la compagine sociale ha quindi sancito la nascita di Banca Prealpi SanBiagio, con 1420 voti su un totale di 1436 soci presenti o rappresentati tramite delega.
La nuova realtà diverrà dunque operativa a partire dal prossimo 1° luglio e sarà il più grande istituto cooperativo del Triveneto, nella top 5 delle BCC italiane per dimensioni e la prima banca del Gruppo Cassa Centrale per partecipazione azionaria. Il nuovo istituto potrà vantare un patrimonio di circa 350 milioni di euro, una raccolta complessiva di oltre 4 miliardi e indici di bilancio tra i migliori a livello nazionale (CET-1 Ratio del 20,2%; NPL ratio netto del 3,3%; Texas ratio del 48,6%). Dotata di 61 filiali su un territorio composto da oltre 160 Comuni tra Veneto e Friuli, Banca Prealpi SanBiagio sarà composta da una compagine di 19mila soci e punterà a superare i 100mila clienti.
L’assemblea ha altresì confermato l’integrazione dell’attuale Consiglio di Amministrazione, quale organo di governo del nuovo istituto – che sarà operativo dal 1° luglio – con i rappresentanti nominati ieri da Banca San Biagio: a ricoprire la carica di Presidente di Banca Prealpi SanBiagio sarà Carlo Antiga, come Vicepresidente vicario sarà un esponente in quota Banca San Biagio, mentre Vicepresidenti saranno Flavio Salvador e GianPaolo De Luca. A capo della Direzione Generale è stato designato Girolamo Da Dalto, Vicedirettore vicario sarà Valter Franco, proveniente dall’istituto di Fossalta di Portogruaro, mentre Mario Marcon sarà Vicedirettore.
Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente di Banca Prealpi, Carlo Antiga, che ha così voluto commentare l’esito dell’Assemblea odierna: «Non abbiamo mai dubitato del fatto che i soci di Banca Prealpi avrebbero compreso le potenzialità di questo matrimonio con Banca San Biagio. Il nuovo istituto che così ne nasce intende perseguire ancora meglio i princìpi del credito cooperativo, che restano al centro della nostra realtà: offrire il miglior servizio e i più alti standard di sicurezza alle migliori condizioni possibili per i nostri soci e clienti. È un passaggio importante, che testimonia una forte volontà di essere incisivi sul mercato. Banca Prealpi SanBiagio sarà capace di affrontare l’avvenire in maniera più solida e saprà farsi trovare pronta agli scenari futuri, operando in modo più efficiente ed efficace: saremo in grado non solo di perseguire meglio economie di scala e di scopo, ma anche di mettere a fattor comune le migliori prassi e i servizi d’eccellenza delle precedenti esperienze. Inoltre, riusciremo a presidiare ancor meglio i territori, con una diffusione ampia e capillare su un’area economicamente dinamica e variegata, che spazia dalle Prealpi trevigiane al litorale veneziano e permette una maggiore diversificazione degli investimenti».