Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/310: MOLINARI INTERVISTA MOLINARI

Edoardo interroga il fratello Francesco (svelando qualche segreto)


TORINO - Anzitutto una premessa: Edoardo Molinari, che ha conosciuto e lavorato con i maestri più famosi, ha aperto al “Royal Park i Roveri”, un’accademia dedicata al mondo del golf, la più importante in Italia. In essa Dodo, con il suo staff, intende...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/309: NEL "BARRACUDA", A MORDERE È L'AMERICANO MORIKAWA

Il torneo in Nevada uno degli ultimi giocati prima dello stop


RENO (USA) - Il torneo ha avuto luogo in un momento in cui i big mondiali erano impegnati a Memphis, nel Tennessee, ad affrontarsi nel WGC-FedEx St. Jude, mentre gli appassionati di Golf erano attratti a seguire questo campionato, il Barracuda, ufficialmente denominato Reno-Tahoe Open. Si tratta di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La polizia recupera 1,3 chili di oro e gioielli

TESORO DA 1 MILIONE SOTTERRATO A CONEGLIANO

Le refurtiva era stata nascosta da tre albanesi accusati di 66 rapine e furti tra Belluno e Treviso.


CONEGLIANO. Avevano nascosto gli oggetti rubati in decine di furti e rapine sotto terra, in un bosco sulle colline coneglianesi. Gli agenti della squadra mobile di Pordenone, coadiuvati da un team di sommozzatori di Venezia hanno scavato a lungo riportando alla luce 1,3 chili di oro e preziosi, un valore di circa 1 milione di euro. Gli investigatori anno scavato in alcuni punti individuando dove una banda di albanesi (arrestata a inizio anno) aveva nascosto la refurtiva. Si tratta di preziosi rubati in oltre sessanta furti e rapine messe a segno tra Belluno, Treviso e Pordenone a partire da novembre 2018. Oltre ai gioielli è stata ritrovata una pistola e una cassaforte risultata rubata durante una rapina in villa a Sacile lo scorso 21 gennaio. I tre albanesi somno in carcere ma ora le indagini vanno avanti per accertare se siano i responsabili di altri colpi.

nel link il video del recupero della refurtiva