Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dieci arresti. La banda accusata di oltre cento furti e rapine. Hanno agito anche nella Marca

PRESA LA BANDA DELL'ABBRACCIO, AVEVANO VILLE E 1600 AUTO DI LUSSO

Seuestrate 1600 auto di lusso. I soldi servivano per acquistare ville da sogno


VENEZIA. L'anno soprannominata operazione "abbraccio" perchè le vittime venivano spesso abbracciate con la scusa dei ringraziamenti, ma poi i malviventi riuscivano a sfilare gli orologi preziosi che indossavano. In un caso in un' area di servizio della provincia di Verona (nel link il video) un uomo è stato derubato di un Rolex da 40 mila euro, in un altro caso a Vicenza un anziano si è visto sfilare un orologio da 20 mila euro. La banda era composta soprattutto da donne originarie della Romania che venivano accompagnate sul posto da alcuni connazionali. Sono oltre 100 gli episodi messi a segno tra il Nord Italia e la Spagna, uno di questi anche in provincia di Treviso. I carabinieri di Venezia al termine di una lunga indagine tra Italia e nove paesi di tutta l'Unione europea ha arrestato dieci persone (8 in carcere, una minorenne con l'obbligo di domora e un'altra ai domiciliari). Le accuse vanno dal concorso in rapina al furto aggravato e furto con strappo. Il sodalizio crimnale composto in tutto da una quarantina di persone dell'Est Europa, è accusato anche di altre attività illecite come il riciclaggio internazionale e la falsità in atti mediante induzione in errore del pubblico ufficiale. Nell'operazione sono state sequestrate 1600 automobili di grossa cilindrata per un valore sul mercato di oltre un milione di euro, erano intestate tutte a sei prestanome. Quattro degli arrestati sono donne residenti in provincia di Verona, gli altri sono stati fermati nei giorni scorsi tra Spagna e Inghilterra su mandato di arresto europeo grazie alla collaborazione delle forze di polizia estere, attivate attraverso la cooperazione Europol. E’ stato stimato un giro di affari illecito di alcuni milioni di euro, spesso reinvestiti in Romania, mediante la ricettazione o il riciclaggio dei preziosi e degli orologi, per la costruzione di lussuose ville e l’acquisto di potenti autovetture di pregio, che gli stessi esibivano senza alcun freno anche attraverso i social network. Sono tutt’ora in corso gli accertamenti finalizzati ad individuare i canali di ricettazione dei preziosi sottratti.

Danilo Guerretta