Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIŁ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Big Band alla Loggia dei Cavalieri

GRAN FINALE DEL FESTIVAL JAZZ

Il Fabrizio Bosso Spiritual Trio si esibirą al Teatro delle Voci


TREVISO - Il Festival Treviso Suona Jazz prosegue con tanti appuntamenti tra sabato e domenica. Si parte oggi, sabato 25 maggio, alle ore 11.00 a Palazzo Da Borso, sede dell’Associazione Manzato, con le prove aperte al pubblico del “workshop ensemble” diretto dal M°Bruno Cesselli, un ottetto che si esibirà in Loggia dei Cavalieri alle 17.00.
Alle 14.00, sempre a Palazzo Da Borso, workshop di clarinetto e fisarmonica con i due Maestri Gabriele Mirabassi e Simone Zanchini.
Successivamente, in Loggia dei Cavalieri, alle 18.00 sarà il turno della Big Band del Conservatorio Venezze di Rovigo, diretta dal M° Massimo Morganti, con ospite il saxofonista Fabio Petretti.
 
Gran finale di serata, alle 20.45 al Teatro delle Voci, ove si terrà l’atteso spettacolo del trio di Fabrizio Bosso un imperdibile appuntamento con un fuoriclasse della tromba, in uno spazio unico e all’avanguardia per versatilità ed acustica.
Bosso è uno dei musicisti italiani più importanti ed è tra quelli più apprezzati anche all’estero. I suoi attacchi sono micidiali, il suo senso dello swing proverbiale, il suo eloquio torrenziale. Lo spiritual trio è uno dei progetti più affascinanti di Bosso, qui affiancato da un virtuoso dell’hammond come Alberto Marsico e da un batterista dallo swing micidiale come Alessandro Minetto. La matrice di questa formazione è un omaggio alla musica nera e alle sue declinazioni. Nel solco di questa tradizione, la tromba di Bosso innalza la sua voce in uno spazio colmo di phatos, con un repertorio sia tradizionale sia moderno, intensamente interpretato da tre grandi musicisti Italiani
La giornata sarà caratterizzata anche da jazz dinner e aperitivi in musica nei locali Botegon e Jibo’s, Colonnetta Lab e Trattoria da Sergio.

 
Domani, domenica 26 maggio, proseguiranno gli spettacoli gratuiti in Loggia dei Cavalieri la Big Band del Conservatorio Steffani di Castelfranco Veneto, Diretta dal M° Gianluca Carollo, e un’ospite d’eccezione come Mauro Ottolini, uno dei più rappresentativi musicisti del nuovo jazz Italiano.
 
Musica godibile e gratuita nei plateatici del centro, sempre domani dalle 18.30 si partirà alla Cantinetta Venegazzù e Beccherie, per poi giungere ai Soffioni.
Spettacolo conclusivo al Dump in galleria Bailo, con il concerto dell’Unisono Group a partire dalle 21.00, e poi l’attesa jam session di fine festival.
 
“E’ importante puntare sulla qualità e creare sinergie, Treviso Suona Jazz ha dimostrato di essere un progetto in forte crescita ed in grado di dialogare con le realtà del territorio. Questa edizione ha avuto la riconferma dell’ importante collaborazione con i Conservatori di Musica Steffani di Castelfranco V.to e Venezze di Rovigo, con l’Associazione Manzato, ormai presenze stabili nel nostro cartellone e che ringrazio ancora per la sensibilità rivolta al progetto.
Organizzare un jazz festival a Treviso è stata una sfida, che è diventata una realtà anno dopo anno più forte e più ricca, sono felice di essere giunto alla quinta edizione” dichiara Nicola Bortolanza, Direttore Artistico della manifestazione.