Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/346 - CAMPI/30: IL GOLF CLUB ACAYA

Nel cuore del Salento un percorso ricco di fascino e sorprese


VERNOLE (LE) - Siamo nel Salento, nel Leccese, una bella, generosa terra. Una lunghissima teoria di ulivi fa guida per arrivare all’elegante resort “Double Tree by Hilton Acaya”, inserito nel verde della macchia mediterranea, 100 ettari di pregiata vegetazione spontanea....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Pd seconda realtà, al 18,9, M5S si ferma all'8,9, Fratelli d'Italia supera Forza Italia

ELEZIONI EUROPEE, LEGA AL 50% IN VENETO

Il partito di Salvini sfiora la maggioranza assoluta dei voti


VENEZIA - Il successo su scala nazionale diventa un trionfo in Veneto: nelle elezioni europee in regione la Lega sfiora di un nonnulla il 50%, raccogliendo oltre un milione e 234mila voti. Pari, per la precisione, al 49,88%i dei consensi, 15 punti in più del risultato su scala nazionale. Maggioranza assoluta, peraltro superata nelle province di Treviso, al 53,7, e di Vicenza, un punto in meno.
La consultazione per l’Europarlamento, dunque, rafforza il Veneto come regione roccaforte del Carroccio. Secondo partito, seppure con netto distacco, esce dalle urne il Partito Democratico, al 18,9%, in recupero rispetto alle scorse politiche.
Anche a livello regionale, come avvenuto nel resto d’Italia, si conferma il calo del Movimento 5 Stelle, che si ferma all’8,9%. Fratelli d’Italia vince il testa a testa con Forza Italia: il 6,8 a 6 per cento dei suffragi decreta il partito di Giorgia Meloni seconda realtà del centrodestra pure tra gli elettori veneti.
Le altre liste non superano lo sbarramento del 4% su scala nazionale. L’ondata verde che ha caratterizzato la tornata elettorale in altri paesi europei, non decolla neppure qui come nell’intera penisola: i Verdi si attestano al 2,7 %, stesso risultato di Più Europa.
La Sinistra raggranella l’1,1, mentre gli altri partiti non vanno oltre lo zero virgola.
In Veneto sono andati alle urne 63,7 aventi diritto su cento, affluenza in linea con le precedenti europee di cinque anni fa, ma ben 13 punti sotto il dato del 2004