Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Oltre 7.000 presenze registrate

UN'EDIZIONE DA RECORD PER IL TREVISO SUONA JAZZ FESTIVAL

Grande successo per il Festival dedicato alla musica jazz


Oltre 7.000 presenze, in migliaia sono giunti in città per la quinta edizione di Treviso Suona Jazz Festival. Un'edizione da record che ha ospitato 130 artisti, e che si ricorderà per la presenza di eventi tutti sold-out e un pubblico in forte aumento anche da fuori Regione. Turisti ed appassionati provenienti da tutto il nord Italia hanno infatti soggiornato in città, attratti dal jazz e dalla bellezza del centro storico.
Treviso Suona Jazz Festival, ideato e curato dall’Associazione culturale Urbano Contemporaneo, ha saputo offrire un’ampia proposta culturale, abbracciando il mondo della musica, del cinema, della fotografia e del fumetto, e aggiungendo la novità delle street parade oltre che un incremento degli eventi nei plateatici rispetto alle precedenti edizioni. Il festival si è così riconfermato un appuntamento di prestigio, che non conosce battute d’arresto, in grande crescita.
"Abbiamo creato qualcosa di unico, anno dopo anno la manifestazione è cresciuta, diventando sempre più forte e attrattiva, un punto di riferimento per gli appassionati e una tradizione per i cittadini. I sold out fanno molto piacere, così come la presenza di ospiti importanti nelle sale da concerto, e appassionati provenienti da Regioni vicine alla nostra. Il pubblico è attento e ci segue con entusiasmo" dichiara Nicola Bortolanza.
 
Il percorso iniziato a Palazzo Giacomelli, con il duo di gran classe composto da Scott Hamilton e Paolo Birro, è proseguito con una sorta di "liturgia laica dell’ascolto" come dichiarato da un ispirato Gabriele Mirabassi a San Gaetano. E’ stato un vero colpo da maestro portare in città il clarinettista perugino e il fisarmonicista Zanchini, tra i più grandi al mondo.
Come se non bastasse, ci si è spinti oltre le mura cittadine, in un luogo nuovo e all’avanguardia: il Teatro delle Voci, ove tra il pubblico erano presenti noti personaggi come il Prof. Mauro Ferrari, uno scienziato italiano dalla carriera illustre e Presidente del Consiglio Europeo della ricerca, e il noto allenatore di basket Frank Vitucci.
E' poi da sottolineare la volontà di fare rete con le realtà del territorio. Anche quest’anno si è rinnovata la collaborazione con i Conservatori di Musica Steffani e Venezze, e con l’Associazione Musicale Manzato, luogo dei workshop che hanno attratto iscritti provenienti anche dal Piemonte e Lombardia.
 
"Siamo al lavoro con l’Amministrazione affinchè la prossima edizione possa essere più ricca, sono felice del traguardo raggiunto e ringrazio il Comune di Treviso, i Partner, il pubblico e tutti coloro che credono in noi. Inoltre tra circa un mese ripartiremo con un nuovo programma nella zona del Montello, una novità estiva che abbraccia 5 Comuni con concerti ad ingresso libero" dichiara Nicola Bortolanza.