Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Oltre 7.000 presenze registrate

UN'EDIZIONE DA RECORD PER IL TREVISO SUONA JAZZ FESTIVAL

Grande successo per il Festival dedicato alla musica jazz


Oltre 7.000 presenze, in migliaia sono giunti in città per la quinta edizione di Treviso Suona Jazz Festival. Un'edizione da record che ha ospitato 130 artisti, e che si ricorderà per la presenza di eventi tutti sold-out e un pubblico in forte aumento anche da fuori Regione. Turisti ed appassionati provenienti da tutto il nord Italia hanno infatti soggiornato in città, attratti dal jazz e dalla bellezza del centro storico.
Treviso Suona Jazz Festival, ideato e curato dall’Associazione culturale Urbano Contemporaneo, ha saputo offrire un’ampia proposta culturale, abbracciando il mondo della musica, del cinema, della fotografia e del fumetto, e aggiungendo la novità delle street parade oltre che un incremento degli eventi nei plateatici rispetto alle precedenti edizioni. Il festival si è così riconfermato un appuntamento di prestigio, che non conosce battute d’arresto, in grande crescita.
"Abbiamo creato qualcosa di unico, anno dopo anno la manifestazione è cresciuta, diventando sempre più forte e attrattiva, un punto di riferimento per gli appassionati e una tradizione per i cittadini. I sold out fanno molto piacere, così come la presenza di ospiti importanti nelle sale da concerto, e appassionati provenienti da Regioni vicine alla nostra. Il pubblico è attento e ci segue con entusiasmo" dichiara Nicola Bortolanza.
 
Il percorso iniziato a Palazzo Giacomelli, con il duo di gran classe composto da Scott Hamilton e Paolo Birro, è proseguito con una sorta di "liturgia laica dell’ascolto" come dichiarato da un ispirato Gabriele Mirabassi a San Gaetano. E’ stato un vero colpo da maestro portare in città il clarinettista perugino e il fisarmonicista Zanchini, tra i più grandi al mondo.
Come se non bastasse, ci si è spinti oltre le mura cittadine, in un luogo nuovo e all’avanguardia: il Teatro delle Voci, ove tra il pubblico erano presenti noti personaggi come il Prof. Mauro Ferrari, uno scienziato italiano dalla carriera illustre e Presidente del Consiglio Europeo della ricerca, e il noto allenatore di basket Frank Vitucci.
E' poi da sottolineare la volontà di fare rete con le realtà del territorio. Anche quest’anno si è rinnovata la collaborazione con i Conservatori di Musica Steffani e Venezze, e con l’Associazione Musicale Manzato, luogo dei workshop che hanno attratto iscritti provenienti anche dal Piemonte e Lombardia.
 
"Siamo al lavoro con l’Amministrazione affinchè la prossima edizione possa essere più ricca, sono felice del traguardo raggiunto e ringrazio il Comune di Treviso, i Partner, il pubblico e tutti coloro che credono in noi. Inoltre tra circa un mese ripartiremo con un nuovo programma nella zona del Montello, una novità estiva che abbraccia 5 Comuni con concerti ad ingresso libero" dichiara Nicola Bortolanza.