Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/296 - CAMPI/22: GOLF CLUB ACQUASANTA

Alle porte di Roma, il più antico "green" d'Italia


ROMA - Ha oltre un secolo il Golf Acquasanta, è il più antico d’Italia, è prestigioso, ha segnato l'inizio del golf in Italia. Siamo nel 1885 quando alcuni amici inglesi pensano di realizzarlo. Trovano quella posizione superba che odora di eucalipto e di pino marittimo ai...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Garadue molto equilibrata, la De Longhi vince nel finale

CHE BATTAGLIA: TVB PIEGA TREVIGLIO ED È SUL 2-0

Infortunio a Burnett, venerdì primo match ball


TREVISO - 2-0. Al termine di una autentica battaglia la De Longhi batte di nuovo Treviglio e venerdì in garatre si giocherà il primo di tre match ball per la finale. All'inizio Treviglio chiude molto bene la propria area e non consente a TVB di trovare punti facili dai propri lunghi. La clamorosa tripla da 11 metri di Pecchia chiude il primo quarto con la Remer avanti di cinque lunghezze (10-15). Ad inizio secondo quarto gli ospiti toccano il massimo vantaggio con l’arresto e tiro dalla media di Nikolic. La reazione di TVB è immediata con il parziale di 4-0 firmato dai liberi di Tessitori e dalla penetrazione di Uglietti (14-17). Con pazienza la De’Longhi prova a ricucire lo svantaggio con Imbrò e con un altro viaggio dalla lunetta di Tessitori, abile a subire i contatti di Borra e Pecchia (17-19). Saladini si vede sputare fuori la tripla del vantaggio; Caroti dall’altra parte invece non sbaglia dando il via ad un nuovo allungo ospite che tocca nuovamente il +8 con Tiberti (18-26). A quattro minuti dal termine del secondo quarto cala il gelo quando Burnett si accascia al suolo dolorante lasciando il campo sorretto dai fisioterapisti di TVB. Nel momento più difficile entra in campo il sesto uomo chiamato Palaverde che spinge letteralmente la De’Longhi al +2 con le triple di Severini e di capitan Imbrò. (33-31). Il canestro allo scadere di Caroti manda le squadre al riposo sul punteggio di 33 pari. Al rientro in campo le percentuali di tiro delle due squadre aumentano, così come i decibel dei 4181 spettatori presenti. Borra apre il secondo tempo con un piazzato dalla media, Tessitori schiaccia il -1 (41-42). Burnett, rientrato dall’infortunio, dopo diversi minuti scarica la bomba del nuovo vantaggio De’ Longhi ma D’Almeida riporta subito il punteggio sul 48 pari. A quindici secondi dallo scadere del terzo quarto ancora D’Almeida prima è abile a mettere a segno il rimbalzo catturato in attacco, poi commette fallo su Alviti che segna entrambi i liberi che chiudono il periodo nuovamente con il punteggio in parità (53-53). In una bolgia assordante, l’ultimo quarto di gioco si apre con la tripla fortunosa di Nikolic, prima che la De’ Longhi piazzi il parziale di 10-0 con i lay-up di Chillo e Uglietti dopo i liberi di Imbrò e Alviti causati dai due falli tecnici per proteste assegnati prima a Borra e poi a Roberts (uscito per 5 falli). Da questo momento l’inerzia del match passa totalmente nelle mani della De’Longhi, che torna a fare la voce grossa sotto le plance con la coppia Tessitori e Chillo (entrambi in doppia cifra) ma soprattutto con le doppie schiacciate di Alviti (12pt, 3/4 da due) e Burnett (13 pt, 5/9 a due) in contropiede che fanno esplodere di gioia il pubblico trevigiano (massimo vantaggio +11 TVB). Alla fine è festa grande per i ragazzi di coach Menetti che mantengono inviolato il Palaverde e andranno ora ad affrontare gara3 a Treviglio (venerdì alle 20.30) sul 2-0.

DE’ LONGHI TREVISO BASKET – REMER BLU BASKET TREVIGLIO 75-65

DE’ LONGHI: Imbrò 11 (1/5, 2/5), Burnett 13 (5/9, 1/4), Alviti 12 (3/4, 0/2), Severini 3 (0/1, 1/2), Chillo 13 (4/7, 1/1); Tessitori 12 (4/11, 0/2), Sarto, Saladini (0/1 da 3), Uglietti 11 (4/6 da 2). N.e.: Vanin, Barbante. All.: Menetti.
REMER: Pecchia 13 (2/7, 2/3), Palumbo 5 (2/3, 0/1), Roberts 4 (2/3, 0/3), Nikolic 8 (1/3, 2/4), D’Almeida 11 (4/7, 0/1); Reati 2 (0/3, 0/5), Caroti 14 (3/3, 2/5), Tiberti 2 (1/2 da 2), Belotti, Borra 6 (2/4 da 2). N.e.: Siciliano. All.: Vertemati.
ARBITRI: Masi, Ferretti, Wassermann.
NOTE: pq 10-15, sq 33-33, tq 53-53. Tiri liberi: TV 18/25, Treviglio 13/18. Rimbalzi: TV 11+23 (Alviti 1+6, Chillo 4+3), Treviglio 13+28 (Pacchia 3+9, D’Almeida 6+6). Assist: TV 9 (Burnett 4), Treviglio 7 (Caroti 3). Fallo antisportivo: Luca Severini 4’23’’ (2-0), fallo tecnico: Davide Alviti 27’42’’ (46-44), Jacopo Borra 32’25’’ (55-56), Chris Roberts 34’46’’ (63-56); 5 falli: Chris Roberts 34’46’’ (63-56) Spettatori: 4181