Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE GI GOLF/354: VA A DECHAMBEAU IL TORNEO DEDICATO AD ARNOLD PALMER

Molinarii, vincitore nel 2019, non supera il taglio


FLORIDA (USA) - Continua la corsa in Florida del PGA Tour. Il torneo in atto a Orlando, è l’Arnold Palmer a invito, in cui il nostro Francesco Molinari è il protagonista, tra i più prestigiosi. Una gara che l’azzurro ha già vinto nel 2019, dopo una hole in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La vittima è un uomo di 46 anni

SANGUE A CISON, MUORE DOPO UNA RISSA

Erano in corso i preparativi per il passaggio del Giro


CISON DI VALMARINO - Ucciso a calci e pugni nel tentativo di sedare una rissa scoppiata all'esterno del proprio locale. La vittima è un barista di 46 anni, Alessandro Sartor gestore di un bar a Tovena di Cison di Valmarino, un piccolo paese della Pedemontana trevigiana. L'uomo verso le due di notte era uscito dal locale e si era diretto nella piazza di fronte per cercare di calmare due fratelli che stavano discutendo animatamente. Doveva essere un giorno di festa a Tovena: da giorni erano in corso i preparativi per il passaggio della 19 esima tappa del Giro d'Italia, la Treviso-San Martino di Castrozza e ieri notte in molti si erano fermati nella piazza del paese per finire gli allestimenti degli stand che avrebbero dovuto accogliere centinaia di tifosi. Il passaggio della carovana rosa è atteso proprio di fronte al locale della vittima per oggi pomeriggio, prima della salita del Passo San Boldo. Quando Sartor si è avvicinato ai due fratelli nel tentativo di sedare gli animi la reazione è stata violentissima: il 46 enne è stato prima spintonato, quindi colpito con calci e pugni e scaraventato a terra. Nell' impatto ha sbattuto il capo sull'asfalto e ha perso conoscenza. Le condizioni dell'uomo sono apparese subito gravissime, qualcuno tra i presenti ha tentato di soccorlo ma il barsita è rimasto a terra immobile, è intervenuta un'ambulanza del Suem118: i medici hanno tentato di rianimarlo sul posto e subito dopo lo hanno trasportato in ospedale a Conegliano. Alessandro Sartor è morto dopo pochi minuti, prima ancora di entrare in sala operatoria. I carabinieri giunti sul posto hanno fermato tutte le persone presenti nella piazza, le hanno identificate e interrogate, alla fine hanno sottoposto a fermo i due fratelli, ora si attende la decisione del giudice che potrebbe far scattare il doppio arresto. La vittima era molto conosciuta a Cison di Valmarino, era attivo nel mondo del volontariato. Nel 2014 si era candidato consigliere comunale nella lista dell'ex sindaco Cristina Pin. (dg)