Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/268: L'U. S. OPEN METTE IN PALIO LA LEADERSHIP MONDIALE

Trionfa Gary Woodland, a Molinari non riesce la rimonta


PEBBLE BEACH (USA) - È il terzo major stagionale americano, ha luogo a Pebble Beach Golf Links in California, una delle maggiori sedi di Golf nel mondo. Sono due gli azzurri a disputare questo importante torneo. Francesco Molinari è affiancato da Renato Paratore, il giovane romano che...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/267: OTTO AZZURRI AL BRITISH MASTERS

Il titolo, primo in carriera, va però allo svedese Kinhult


SOUTHPORT (GB) - È uno dei tornei di più lunga tradizione nel calendario, il Betfred British Masters, che si gioca sul percorso dell’Hillside Golf Club, a Southport, bella località sulla costa occidentale della Gran Bretagna. Sono ben otto i giocatori italiani in gara:...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/266: MANDARE IN BUCA GLI OSTACOLI DELLA VITA

A Sala Baganza, l'open internazionale per disabili


PARMA - Giunto ormai alla 19esima edizione, si è giocato a Parma, nel bel campo da golf del Ducato di Sala Baganza, il torneo internazionale per golfisti paralimpici. Il campo è un parkland, inserito nel Podere d’Ombriano, già antica residenza di caccia dei Duchi...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alcuni ex soci delle popolari venete hanno atteso il passaggio del Giro sul Montello

ARRIVA IL GIRO, PROTESTA CHOC DEGLI EX SOCI TRUFFATI

Striscioni ma anche tre fantocci impiccati


TREVISO. Il tam tam sui social era iniziato da qualche giorno e l'appuntamento era sul Montello di prima mattina per inscenare la loro protesta. Manifesti, striscioni e anche tre fantocci "impiccati" per far conoscere a tutto il Paese la loro condizione di ex soci delle popolari truffati e che da troppo tempo attendono i risarcimenti da parte dello stato. Alcuni esponenti del coordinamento Don Torta hanno manifestato in modo pacifico durante il passaggio del Giro d'Italia. La carovana rosa impegnata nella 19esima tappa, la Treviso-San Martino di Castrozza è transitata sul Montello poco dopo le 14 per poi scendere verso Biadene e dirigersi a Valdobbiadene. Gli striscioni sono in parte apparsi anche durante la lunga diretta Rai. E' stata una protesta pacifica, senza tensioni che non ha creato problemi come è accaduto invece ieri a Conegliano col il gesto di uno sconsidarato che prima del passaggio dei corridodi ha gettato un bicicletta sulla carreggiata costringendo i tre fuggitivi a schivare l'ostacolo. L'uomo è stato bloccato da alcuni tifosi e consegnato alla polizia che lo ha identificato. Si tratta di un nordafricano che non ha dato alcuna spiegazione al suo folle gesto. Secondo alcuni testimoni era in eveidente stato di ebbrezza.

Galleria fotograficaGalleria fotografica