Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/346 - CAMPI/30: IL GOLF CLUB ACAYA

Nel cuore del Salento un percorso ricco di fascino e sorprese


VERNOLE (LE) - Siamo nel Salento, nel Leccese, una bella, generosa terra. Una lunghissima teoria di ulivi fa guida per arrivare all’elegante resort “Double Tree by Hilton Acaya”, inserito nel verde della macchia mediterranea, 100 ettari di pregiata vegetazione spontanea....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alcuni ex soci delle popolari venete hanno atteso il passaggio del Giro sul Montello

ARRIVA IL GIRO, PROTESTA CHOC DEGLI EX SOCI TRUFFATI

Striscioni ma anche tre fantocci impiccati


TREVISO. Il tam tam sui social era iniziato da qualche giorno e l'appuntamento era sul Montello di prima mattina per inscenare la loro protesta. Manifesti, striscioni e anche tre fantocci "impiccati" per far conoscere a tutto il Paese la loro condizione di ex soci delle popolari truffati e che da troppo tempo attendono i risarcimenti da parte dello stato. Alcuni esponenti del coordinamento Don Torta hanno manifestato in modo pacifico durante il passaggio del Giro d'Italia. La carovana rosa impegnata nella 19esima tappa, la Treviso-San Martino di Castrozza è transitata sul Montello poco dopo le 14 per poi scendere verso Biadene e dirigersi a Valdobbiadene. Gli striscioni sono in parte apparsi anche durante la lunga diretta Rai. E' stata una protesta pacifica, senza tensioni che non ha creato problemi come è accaduto invece ieri a Conegliano col il gesto di uno sconsidarato che prima del passaggio dei corridodi ha gettato un bicicletta sulla carreggiata costringendo i tre fuggitivi a schivare l'ostacolo. L'uomo è stato bloccato da alcuni tifosi e consegnato alla polizia che lo ha identificato. Si tratta di un nordafricano che non ha dato alcuna spiegazione al suo folle gesto. Secondo alcuni testimoni era in eveidente stato di ebbrezza.

Galleria fotograficaGalleria fotografica