Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Arte e musica ad Asolo

L’ACQUERELLISTA FELICE FELTRACCO DIPINGE IN MUSICA

Fra sogno e ricordo. Cime e valli del Monte Grappa


TREVISO - Nell’ambito della mostra "Fra sogno e ricordo. Cime e valli del Monte Grappa", personale dell’acquerellista Felice Feltracco che sarà visitabile fino al 16 giugno alla Loggia della Ragione ad Asolo, domenica 9 giugno alle 17.00 si potrà osservare l’artista all’opera: sulle note delle composizioni originali del duo chitarristico "2gemo", composto da Roberto e Adelaide Gemo (padre e figlia), realizzerà un dipinto spiegando le tecniche utilizzate e le sue scelte creative.
Feltracco, acquerellista asolano di fama internazionale, è un osservatore attento del territorio nel quale è cresciuto e in cui vive: ne conosce e ne immortala sfumature, particolarità e mutamenti, trasferendo sulla carta non solo ciò che vede ma anche ciò che il suo animo di artista percepisce.
Spesso le sue opere diventano un delicato monito sulla necessità di tutelare e valorizzare il paesaggio, per non distruggerne per sempre la bellezza. I partecipanti al corso di acquerello potranno dunque anzitutto imparare a guardare e "sentire" il paesaggio, per poi passare alla disamina degli strumenti e delle tecniche.
"2gemo" nel corso del pomeriggio di domenica 9 giugno proporrà alcuni brani tratti dal cd "Finistére", ispirato all’acqua, che è grande protagonista anche delle opere di Feltracco, e alla "fine" della terra. L’intenzione compositiva dei brani è unire il mondo classico contemporaneo con l’improvvisazione e il folk, inserendo tutti gli aspetti timbrici e melodico-ritmici legati ai fenomeni naturali e alla loro mutevolezza.
In mostra nella Sala della Ragione 70 opere esposte che raccontano la poesia e la bellezza materica del paesaggio collinare e prealpino con il tratto quasi immateriale ed etereo dell’acquerello. La mostra rappresenta un atto d’amore per una terra che è madre, fonte d’ispirazione, soggetto di una trasposizione artistica che non è mai esibita, ma sempre e solo "sussurrata" nei suoi innumerevoli scorci e momenti.