Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/310: MOLINARI INTERVISTA MOLINARI

Edoardo interroga il fratello Francesco (svelando qualche segreto)


TORINO - Anzitutto una premessa: Edoardo Molinari, che ha conosciuto e lavorato con i maestri più famosi, ha aperto al “Royal Park i Roveri”, un’accademia dedicata al mondo del golf, la più importante in Italia. In essa Dodo, con il suo staff, intende...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/309: NEL "BARRACUDA", A MORDERE È L'AMERICANO MORIKAWA

Il torneo in Nevada uno degli ultimi giocati prima dello stop


RENO (USA) - Il torneo ha avuto luogo in un momento in cui i big mondiali erano impegnati a Memphis, nel Tennessee, ad affrontarsi nel WGC-FedEx St. Jude, mentre gli appassionati di Golf erano attratti a seguire questo campionato, il Barracuda, ufficialmente denominato Reno-Tahoe Open. Si tratta di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Arte e musica ad Asolo

L’ACQUERELLISTA FELICE FELTRACCO DIPINGE IN MUSICA

Fra sogno e ricordo. Cime e valli del Monte Grappa


TREVISO - Nell’ambito della mostra "Fra sogno e ricordo. Cime e valli del Monte Grappa", personale dell’acquerellista Felice Feltracco che sarà visitabile fino al 16 giugno alla Loggia della Ragione ad Asolo, domenica 9 giugno alle 17.00 si potrà osservare l’artista all’opera: sulle note delle composizioni originali del duo chitarristico "2gemo", composto da Roberto e Adelaide Gemo (padre e figlia), realizzerà un dipinto spiegando le tecniche utilizzate e le sue scelte creative.
Feltracco, acquerellista asolano di fama internazionale, è un osservatore attento del territorio nel quale è cresciuto e in cui vive: ne conosce e ne immortala sfumature, particolarità e mutamenti, trasferendo sulla carta non solo ciò che vede ma anche ciò che il suo animo di artista percepisce.
Spesso le sue opere diventano un delicato monito sulla necessità di tutelare e valorizzare il paesaggio, per non distruggerne per sempre la bellezza. I partecipanti al corso di acquerello potranno dunque anzitutto imparare a guardare e "sentire" il paesaggio, per poi passare alla disamina degli strumenti e delle tecniche.
"2gemo" nel corso del pomeriggio di domenica 9 giugno proporrà alcuni brani tratti dal cd "Finistére", ispirato all’acqua, che è grande protagonista anche delle opere di Feltracco, e alla "fine" della terra. L’intenzione compositiva dei brani è unire il mondo classico contemporaneo con l’improvvisazione e il folk, inserendo tutti gli aspetti timbrici e melodico-ritmici legati ai fenomeni naturali e alla loro mutevolezza.
In mostra nella Sala della Ragione 70 opere esposte che raccontano la poesia e la bellezza materica del paesaggio collinare e prealpino con il tratto quasi immateriale ed etereo dell’acquerello. La mostra rappresenta un atto d’amore per una terra che è madre, fonte d’ispirazione, soggetto di una trasposizione artistica che non è mai esibita, ma sempre e solo "sussurrata" nei suoi innumerevoli scorci e momenti.