Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Avventura a lieto fine per un cane fuggito dal suo recinto

I VIGILI URBANI SALVANO CHARLY


FARRA DI SOLIGO. Avventura a lieto fine per Charly, uno splendido esemplare di cane amstaff, salvato dagli agenti della polizia urbana di Farra di Soligo, Agnese Simonelli e Giovanni Patete, i quali bloccano il traffico sulla provinciale per mettere in sicurezza un grosso cane fuggito dal recinto. Erano le 15.30 di giovedì pomeriggio, quando due agenti della polizia urbana del comune di Farra di Soligo, durante un normale controllo sul territorio, in Via San Francesco, la trafficata strada provinciale N. 32 che attraversa il centro del paese, vedono in mezzo alla strada, incurante dell’intenso traffico, camminare libero un grosso cane di razza amstaff. Gli agenti, per evitare incidenti e mettere in sicurezza l’animale, hanno immediatamente fermato l’auto, azionato le quattro frecce e i lampeggianti, bloccato il traffico e con una certa apprensione e coraggio, vista la stazza del cane, si sono avvicinati all’animale e lo hanno bloccato. Il giovane Charly, un cucciolone di dieci mesi, invece d’aggredire gli agenti, si è fatto non solo accarezzare, ma si è messo a giocare con loro. Mentre il capopattuglia apriva il portellone posteriore dell’auto per prendere lo strumento che dal microchip rileva tutti i dati identificativi del cane e del suo padrone, l’animale con un balzo, è salito sul sedile anteriore dell’auto dei vigili e non e non ha voluto più scendere fino all’arrivo del suo padrone. Grazie proprio al microchip gli agenti in pochi minuti sono risaliti al nome e indirizzo del suo proprietario, il quale informato del fatto è giunto immediatamente sul posto ed ha ringraziato vivamente i due agenti della polizia locale, per il loro professionale e pronto intervento.

Galleria fotograficaGalleria fotografica