Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/310: MOLINARI INTERVISTA MOLINARI

Edoardo interroga il fratello Francesco (svelando qualche segreto)


TORINO - Anzitutto una premessa: Edoardo Molinari, che ha conosciuto e lavorato con i maestri più famosi, ha aperto al “Royal Park i Roveri”, un’accademia dedicata al mondo del golf, la più importante in Italia. In essa Dodo, con il suo staff, intende...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/309: NEL "BARRACUDA", A MORDERE È L'AMERICANO MORIKAWA

Il torneo in Nevada uno degli ultimi giocati prima dello stop


RENO (USA) - Il torneo ha avuto luogo in un momento in cui i big mondiali erano impegnati a Memphis, nel Tennessee, ad affrontarsi nel WGC-FedEx St. Jude, mentre gli appassionati di Golf erano attratti a seguire questo campionato, il Barracuda, ufficialmente denominato Reno-Tahoe Open. Si tratta di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le fiamme sono scoppiate poco prima delle 22, vigili del fuoco al lavoro fino all'alba

INCENDIO DEVASTA CAPANNONE INDUSTRIALE A OLMI

Danni ingenti alle cose, ma nessun ferito


SAN BIAGIO DI CALLALTA - Un capannone industriale è stato devastato da un incendio ad Olmi di San Biagio di Callalta. Le fiamme si sono sprigionate poco prima delle 22 di venerdì, all’interno di un edificio di proprietà della ditta Eco profili tecnologia innovazione, adibito a magazzino - deposito di materiale. A lanciare l’allarme alcuni residenti della zona, che hanno notato la colonna di fumo alzarsi dalla struttura. Nessun ferito: vista l’ora nel capannone non c’era più nessuno. Ingenti invece i danni alle cose e al fabbricato: i vigili del fuoco, giunti sul posto con tre squadre da Treviso e volontari di Asolo, hanno lavorato fin quasi alle 4 di mattina per spegnere il rogo e mettere in sicurezza il tutto. Intervenuti anche i Carabinieri: tecnici e forze dell’ordine ora dovranno anche accertare le cause precise dell’incendio.

Galleria fotograficaGalleria fotografica