Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Venerdì 21 giugno seminario sui reati informatici con il magistrato Ciro Santoriello

A TREVISO IL PROCURATORE ANTI CYBERCRIMES

Boom di queste attività illecite: anche l’azienda “vittima” può essere ritenuta corresponsabile


TREVISO. Nel 2018 gli attacchi informatici ai danni di aziende trevigiane sono aumentati del 44%: se ne conta ormai più di uno al mese di media. A commetterli sono se mpre più spesso vere e proprie organizzazioni criminali specializzate , allo scopo di estorcere denaro o sottrarre informazioni per ricavarne comunque un tornaconto economico. Ancora maggiore, più 57% in un anno, infatti, è in particolare, il boom dello spi onaggio
industriale e del furto di proprietà intellettuale on line.
I dati locali, diffusi in occasione del recente Security Summit svoltosi a Treviso a fine maggio, si inseriscono in un trend di netta crescita dei “cyber crimes” a livello nazionale e globale. Da ormai alcuni anni, il legislatore ha introdotto nel codice penale specifiche fattispecie d i reati commessi per mezzo delle nuove tecnologie informatiche e telematiche.
Non ci sono però solo minacce dall’esterno: possono costituire reato penale an
che alcuni comportamenti messi in atto da lavoratori dell’azienda, alle volte per procurare un (illecito) vantaggio all’impresa stessa.
Quali sono le azioni che configurano un crimine informatico? Quali sono le conseguenze penali per chi ne è materialmente l’autore, sia esso un esterno o un interno? I n che modo e a quale titolo può essere coinvolta la ditta interessata, ad esempio riguardo ai nuovi obblighi di protezione dei dati?
A questee ad altre domande cercherà di rispondere il seminario “I reati in formatici: risvolti penali per il dipendente e per l’azienda”, in programma venerdì 21 giugno 2019, presso UNIS&F Lab (V ia Venzone , 12 Treviso ) approfondendo a nche l aspetto tecnico informatico legato al tema.
Tra i relatori, un magistrato da tempo in prima linea su questa nuova frontiera dell’attività criminale: il dottor Ciro Santoriello, sostituto procuratore alla Procura della Repubblica di Torino. Rivolto a imprenditori, responsabili IT, delle risorse umane o dell’ufficio legale, liberi professionisti, l’appuntamento è organizzato da UNIS&F , società di servizi e forma zione del sistema Confindustria che opera nelle province di Treviso e Pordenone.