Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/309: NEL "BARRACUDA", A MORDERE ╚ L'AMERICANO MORIKAWA

Il torneo in Nevada uno degli ultimi giocati prima dello stop


RENO (USA) - Il torneo ha avuto luogo in un momento in cui i big mondiali erano impegnati a Memphis, nel Tennessee, ad affrontarsi nel WGC-FedEx St. Jude, mentre gli appassionati di Golf erano attratti a seguire questo campionato, il Barracuda, ufficialmente denominato Reno-Tahoe Open. Si tratta di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il pacco con polvere sospetta recapitato a Ca' Sugana

BUSTA SOSPETTA INDIRIZZATA AL SINDACO, SETTE PERSONE IN OSPEDALE

Sete persone in ospedale per accertamenti.


TREVISO. Questa mattina è stata recapitata a Ca’Sugana una busta  indirizzata al sindaco Mario Conte contenente una sostanza sospetta (una polvere bianca) con la scritta “The End” (la fine).Inizialmente si è temuta la presenza di antrace nella busta-pacco, visto che i dipendenti che l'hanno maneggiata (ufficio Protocolli) hanno notato della polvere che è caduta sul braccio di uno di loro. Le sette persone che lavoravano all'interno dell'ufficio in via precauzionale sono state decontaminate e inviate tramite il 118 in ospedale per una profilassi adeguata. L'ufficio è stato chiuso in attesa dei risultati di laboratorio della vera origine di questa polvere. "Ciò che posso dire in questo momento è che questi atti intimidatori non mi fanno paura" è stato il primo commento del sindaco di Treviso. 

Galleria fotograficaGalleria fotografica