Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/341: COME FUNZIONA LA QUALYFING SCHOOL?

Alla scoperta dei tornei che promuovono alle competizioni maggiori


TREVISO - Questa settimana andiamo a vedere da vicino come funziona la “Qualifying School”, la serie di tornei dell’Alps Tour che promuovono i talenti mondiali a ottenere la “carta” che permette di partecipare alle competizioni, e come sono regolate le classifiche...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualitā
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, Č 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il sindaco Conte scrive al Ministro degli Affari Esteri

UN APPELLO PER GIULIO REGENI

Una lettera che chiede un ulteriore sforzo allo Stato italiano nella ricerca della veritā


TREVISO - A tre anni di distanza dal sequestro e dalla successiva uccisione di Giulio Regeni, il sindaco di Treviso Mario Conte, anche a nome della Giunta e del Consiglio comunale, ha voluto inviare una lettera al Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Enzo Moavero Milanesi, per chiedere un ulteriore sforzo nella ricerca della verità, «volto ad attestare, ancora una volta, che siamo uno Stato di diritto e condanniamo le violazioni dei diritti umani».«Mi permetto di scriverLe», si legge nella missiva del sindaco, «per evidenziarLe quanto sia importante che l’Italia continui con fermezza a chiedere #veritàpergiulio e che l’attenzione non venga meno in modo da continuare l’azione presso le Autorità Egiziane affinché si possa arrivare a una onesta e giusta conclusione: Giulio Regeni lo merita!». 
«Desideriamo inoltre che l’Egitto venga richiamato al rispetto di quei fondamentali principi e valori che sono alla base di una vera e legittima considerazione della vita umana e della civile convivenza tra le persone», ha aggiunto infine il primo cittadino. 
Regeni, dottorando di ricerca dell’Università di Cambridge, è scomparso nel nulla il 25 gennaio 2016 ed è stato poi ritrovato senza vita vicino al Cairo, in Egitto. Tuttavia, non si conoscono ancora i responsabili e la dinamica del delitto.