Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/309: NEL "BARRACUDA", A MORDERE È L'AMERICANO MORIKAWA

Il torneo in Nevada uno degli ultimi giocati prima dello stop


RENO (USA) - Il torneo ha avuto luogo in un momento in cui i big mondiali erano impegnati a Memphis, nel Tennessee, ad affrontarsi nel WGC-FedEx St. Jude, mentre gli appassionati di Golf erano attratti a seguire questo campionato, il Barracuda, ufficialmente denominato Reno-Tahoe Open. Si tratta di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un itinerario sonoro e visivo dal buio alla luce a Sant'Eustachio di Nervesa

ALL'ALBA L'ARTE DIGITALE INCONTRA I CANTI DEI PELLEGRINI MEDIOEVALI

Sabato alle 4 del mattino il secondo evento del Festival delle Abbazie


NERVESA DELLA  BATTAGLIA  - Arte digitale e canti polifonici del XIII, XIV e XV secolo. Più il fascino dell'Abbazia di Sant'Eustachio all'alba. E' un mix isolito e suggestivo quello proposto per il secondo appuntamento del Festival delle Abbazie, sabato 29 giugno con la performance "Digital Antica". A patire dall'orario: alle 4 del mattino.

Nell’occasione, l’antico monumento benedettino verrà rivestito in diretta dalle creazioni del videoartista Vincenzo Marsiglia, mentre l’ensemble Kalicantus intonerà i canti medievali dei pellegrini, sotto la direzione del maestro Stefano Trevisi. Un itinerario sonoro e visivo dove voce, gesto e segno si integrano in un’unica opera d’arte.

Digital Antica è una performance sperimentata una prima volta al festival Intersezioni Digitali, organizzato dall’associazione Cartavetrata. È stato proprio il direttore di Cartavetrata Mario Nardo a fare incontrare Marsiglia e Trevisi, dando origine all’insolito sodalizio.
"Ma rispetto all’esperienza di San Martino di Lupari avremo tanti elementi di novità che renderanno la performance assolutamente irripetibile – assicura il maestro Trevisi – ci siamo lasciati ispirare dall’Abbazia di Sant’Eustachio e dall’orario molto speciale. Sarà un viaggio dal buio alla luce, con un repertorio che definirei impropriamente magico, quasi esoterico, che attingerà al secolare rito della Procumbatio nella cattedrale benedettina di Montserrat in Catalogna".

“Digital Antica” è uno spettacolo inserito nel Festival delle Abbazie, un cartellone unico di performance, spettacoli e concerti nelle abbazie di Santa Bona, Sant’Eustachio e Santa Maria di Pero, con il patrocinio ed il contributo rispettivamente dei Comuni di Vidor, Nervesa della Battaglia e Monastier di Treviso. La direzione artistica e l’organizzazione del Festival delle Abbazie è a cura dell’associazione culturale Fiera Libre.
Tutti gli eventi del Festival sono ad ingresso libero con offerta responsabile, fino ad esaurimento posti. Non sono previste prenotazioni. In caso di maltempo, “Digital Antica” andrà in scena comunque, poco dopo le 4, all'interno della chiesa di San Nicolò, in via Bombardieri del Re a Nervesa della Battaglia.