Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/318: SI TORNA A GIOCARE AL CHARLES SCHWAB CHALLENGE

Riparte il Pga Tour con un field da grandi occasioni


FORT WORTH (USA) - Era tempo, i professionisti mordevano il freno! Si gioca al Colonial National Invitation Tournament, che per sponsorizzazione dal 2019 si chiama Charles Schwab Challenge. È un torneo di golf del PGA Tour, che ogni anno, a maggio, ha luogo presso il Colonial Country, a Fort...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/317- CAMPI/27: IL GOLF CLUB ANTOGNOLLA

Nella verde Umbria alcune delle 18 buche più impegnative d'Italia


PERUGIA - Oggetto di piani molto ambiziosi, il Golf umbro Antognolla, con il suo resort, è destinato a diventare una perla del Golf in Italia. Avevo avuto il piacere di visitarlo molto tempo fa, era il 2011, e ancora ricordo la competizione cui ho partecipato in quell’ambiente, che nel...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La demolizione curata dallo specialista trevigiano Danilo Coppe

"MR. DINAMITE" FA SALTARE IL PONTE MORANDO

Il moncone del viadotto di Genova è stato abbattuto


SEGUSINO - Ore 9.37 il Ponte Morandi a Genova viene definitivamente abbattuto. Il moncone est, uno dei due rimasti del viadotto sul torrente Polcevera crollato lo scorso 14 agosto, causando 43 morti, è stato fatto saltare in aria per permettere l’avvio della ricostruzione.
A premere il pulsante dell’esplosione per l’abbattimento controllato, un trevigiano Danilo Coppe di trevigiano, il massimo specialista italiano di queste operazioni, tanto da meritarsi il soprannome di “Mr. Dinamite”, appellativo diventato anche il titolo di una trasmissione televisiva, dedicata a lui e al suo team. Nel 1989 Coppe ha fondato a Parma la Siag: l’azienda ha demolito con l’esplosivo oltre 430 tra edifici, ciminiere, silos e torri, strutture metalliche, acquedotti e, appunto, ponti. Ma la società si occupa anche di consulenza ed impiego di esplosivi in cave, gallerie, scavo di trincee e sbancamenti di roccia, messa in sicurezza di pareti montane con il distacco artificiale di masse di roccia o di neve o la riapertura di passaggi a seguito a frane. demolizioni subacquee prospezioni geofisiche e ricerche geosismiche, pulizia di altoforni da scorie di fusione mediante l’uso di microcariche esplosive, , bonifiche di materiali pericolosi come esplosivi, gas tossici e polveri esplosive.
A Genova insieme ai suoi tecnici, con la collaborazione, tra gli altri, degli incursori dell'Esercito del Col Moschin, hanno piazzato circa 4mila microcariche in appositi fori realizzati sulle pile 10 e 11, in modo da tranciare di netto i due pilastri, provocando il crollo controllato del ponte: gli oltre 20mila metri cubi di calcestruzzo ed acciaio si sono sbriciolati in 6 secondi, in base ad un progetto studiato nei minimi dettagli. Potenti getti d’acqua, vasche posizionate sotto la carreggiata, nonché dei sacchi pieni di acqua agganciati ai piloni hanno limitato la dispersione delle polveri, mentre enormi cuscinetti di detriti hanno attutito le vibrazioni dell’impatto.
Circa 3.400 residenti sono stati evacuati durante l’operazione, il traffico, naturalmente, è stato bloccato e deviato in tutta l’area: l’esplosione ha dovuto essere rinviata di alcuni minuti per il sospetto di un anziano rimasto in una delle abitazioni da sgomberare: la segnalazione, tuttavia, alla fine si è rivelata in falso allarme.