Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Pestaggio a Jesolo Lido

BABY GANG AGGREDISCE I BAGNINI

Una trentina di ragazzi picchiano i bagnini sulla spiaggia


JESOLO - Un’aggressione selvaggia davanti a centinaia di bagnanti quella di ieri pomeriggio sul litorale di Jesolo. Una baby gang di circa trenta ragazzi, fra cui molti minorenni e quasi tutti trevigiani, ha picchiato brutalmente tre bagnini sulla spiaggia.
Gli assistenti bagnanti del consorzio Trieste sono finiti in ospedale. In mattinata avevano allontanato 8 ragazzi che si erano sdraiati sui lettini dopo una notte di bagordi nei locali, senza pagare e senza permesso. Non contenti i giovani hanno deciso di stazionare e far baccano sotto la torretta dei bagnini. Dopo essere stati allontanati, pareva fosse finita lì.
E invece sono tornati nel pomeriggio in spedizione punitiva con i rinforzi: erano una trentina a colpire con calci e pugni i tre bagnini, e pare che qualcuno fosse armato di coltello.
Alcune persone sono intervenute per difendere i bagnini che venivano malmenati da questo gruppo di ragazzini e hanno subito chiamato le forze dell’ordine, le quali, anche grazie alle telecamere, sono già riusciti ad identificarne una ventina. I ragazzi sono quasi tutti residenti a Treviso e molti di loro hanno tra i 15 e i 16 anni.