Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fumo nero e rallentamenti in autostrada

ENORME INCENDIO IN A4

Grande rogo alla Isello Vernici di Brendola


BRENDOLA - Odore acre, aria irrespirabile. Alcuni cittadini hanno cominciato ad indossare una mascherina. La nube di fumo sprigionata dall'incendio della Isello Vernici, un’alta colonna che si vede a distanza di chilometri, è stata spinta dal vento verso la città di Vicenza.
Chiusa la carreggiata Est dell'autostrada A4. In direzione Venezia è stata istituita la direzione obbligatoria a Montebello, con conseguenti fortissimi rallentamenti sulla statale 11 e su tutta la viabilità della zona dove il traffico procede a passo d'uomo.
Interdetta anche la strada provinciale 500 in via precauzionale e le strade che portano a Brendola da via Orna. 
I Comuni di Brendola, Montecchio Maggiore, Creazzo, Sovizzo e Altavilla invitano la popolazione a rimanere in casa con le finestre chiuse. A Creazzo chiusa la piscina all'aperto e il polisportivo. Anche a Vicenza il sindaco ha invitato i cittadini a tenere le finestre chiuse e a non sostare all'esterno.
L’Arpav, l’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente, sta monitorando l’aria. Secondo i vigili del fuoco non ci sarebbero morti ne feriti all'interno della ditta di via Orna.
Rischio disastro ambientale a Brendola a causa dei depositi sotterranei di solventi che potrebbero sviluppare diossina.
Il denso fumo nero ha oscurato completamente il sole sopra alla zona già evacuta. Il perimetro di evacuazione potrebbe essere esteso. Le fiamme non accennano a placarsi e, oltre alle numerose esplosioni che si sentono, sembra che il rogo stia interessando le fabbriche adiacenti.