Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/309: NEL "BARRACUDA", A MORDERE È L'AMERICANO MORIKAWA

Il torneo in Nevada uno degli ultimi giocati prima dello stop


RENO (USA) - Il torneo ha avuto luogo in un momento in cui i big mondiali erano impegnati a Memphis, nel Tennessee, ad affrontarsi nel WGC-FedEx St. Jude, mentre gli appassionati di Golf erano attratti a seguire questo campionato, il Barracuda, ufficialmente denominato Reno-Tahoe Open. Si tratta di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Mestre capitale dello spaccio

A VENEZIA DASPO URBANO PER CHI SGARRA

Sanzioni per i comportamenti contrari al decoro


L’etichetta di capitale dello spaccio è difficile da scrollarsi di dosso per la città di Mestre, dove i giovani vengono sorpresi a bucarsi per strada.
Una settimana fa è entrato in vigore il nuovo regolamento di polizia urbana che prevede sanzioni anche per chi compra e consuma droga. Lunedì sono arrivate le prime multea due 33enni del Vicentino che si stavano facendo una dose di eroina in auto. 450 euro di multa e Daspo urbano per i due, che non potranno più metter piede nella città. Sanzioni per i comportamenti contrari al decoro non solo per lo spaccio e il consumo di droghe.
Punite anche le prostitute e invito a non tornare in città per i clienti.
Le stangate arrivano anche per i tour alcolici a Venezia e gli addii al celibato a bacari. Tra i divieti c’è anche quello di esporre i menù con le immagini dei piatti fuori dai ristoranti e la diffusione della musica ad un certo volume fuori dagli orari prestabiliti. E con il nuovo regolamento, persino i gondolieri devono stare attenti a non avere comportamenti troppo insistenti con i turisti, altrimenti scatta la sanzione.