Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/289: COLPO DI RORY MCILROY NEL WGC DI SHANGHAI

Il nordirlandese si impone al playoff su Schauffele


SHANGHAI - Sheshan International GC. È in atto l’ultima delle quattro gare stagionali del World Golf Championships, il circuito mondiale secondo per importanza solo ai quattro major. Due gli azzurri in Campo, Francesco Molinari e Andrea Pavan, difende il titolo lo statunitense Xander...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/288: TRIONFO DA RECORD IN GIAPPONE PER TIGER WOODS

La "Tigre" raggiunge il mito Snead con 82 titoli sul circuito


Non finisce di stupire Tiger Woods, il grande Campione. Eccolo allo Zozo Championship, giocato sul par 70 dell'Accordia Golf Narashino a Chiba, l’evento con cui il PGA Tour fa il suo esordio in Giappone. Aveva un obiettivo Tiger Woods: raggiungere Sam Snead, che lo avanzava di un solo titolo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/287: ALL'ALBENZA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG

Dario Bartolini si aggiudica il titolo italiano asoluto


BERGAMO - A conclusione del nostro challenge, è il momento del Campionato individuale 2019. Siamo ad Almenno San Bartolomeo, nel Bergamasco, al Golf Club Albenza. Il Campo copre 85 ettari di delicate colline in direzione delle Prealpi lecchesi, su cui si snodano 27 buche nate da più...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Patente ritirata, rischia una multa fino a 4.800 euro e l'arresto

ALLA GUIDA DELL'AUTOTRENO CON TASSO ALCOLICO TRE VOLTA SOPRA IL LIMITE

Camionista di S. Doną fermato dalla Polstrada a Conegliano


CONEGLIANO - Era alla guida di un autotreno con un tasso alcolico tre volte superiore al limite massimo consentito. Il camionista, un 44enne residente a San Donà di Piave, è stato fermato dalla Polizia stradale di Vittorio Veneto a Conegliano lungo la Pontebbana, verso le 21.40 di martedì.
L’alito, gli occhi lucidi e la parlata sconnessa hanno subito rivelato agli agenti lo stato di ebbrezza dell’uomo. Impressione confermata anche da test con l’etilometro: i livelli rilevati andavano da 1,40 a 1,49 grammi per litro di sangue.
Essendo un conducente professionale, che esercita l’attività in conto terzi, per l’autista sono scattate sanzioni rafforzate: denunciato in stato di libertà, rischia una ammenda da 1.066 a 4.800 euro e l’arresto fino a nove mesi. La patente gli è subito stata ritirata e ora gli verrà sospesa per un periodo da otto mesi ad un anno e mezzo.
L’autotreno è stato poi affidato ad un altro conducente munito di apposita patente per questa categoria di veicoli.