Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/271: MATTHEW JORDAN ALL'ULTIMO COLPO NELL'ITALIAN CHALLENGE

L'inglese si impone al playoff sull'azzurro Scalise


MONTEROSI (VT) - Usciamo per un po’ dagli schemi del PGA, e dell’European Tour, per vedere come vanno le cose con l’Italian Challenge. Il Challenge Tour è il tour di golf professionale maschile europeo di secondo livello. È gestito dal PGA European Tour e, come per...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/270: IL GOLF ABBRACCIA LA SOLIDARIETA’

A Ca' della Nave l'undicesimo Trofeo Par 108


MARTELLAGO - Non finisce di stupire il Par 108. È nato bene, ed è un continuo crescendo: per l’affiatamento dei soci, e la buona organizzazione. Domenica il loro Comitato ha programmato una Louisiana a quattro giocatori, 18 buche stableford sul percorso del Club di Ca della...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/269: SETTE AZZURRI IN GARA IN GERMANIA PER L'EUROTOUR

Con una spettacolare rimonta Andrea Pavan vince il Bmw International


MONACO DI BAVIERA (GER) - Edoardo Molinari, Guido Migliozzi, Nino Bertasio, Lorenzo Gagli, Andrea Pavan, Filippo Bergamaschi e Renato Paratore reduce quest’ultimo dall’US Open, sua prima esperienza in un major, scendono in campo al Golf Club München Eichenried di Monaco di Baviera,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Patente ritirata, rischia una multa fino a 4.800 euro e l'arresto

ALLA GUIDA DELL'AUTOTRENO CON TASSO ALCOLICO TRE VOLTA SOPRA IL LIMITE

Camionista di S. Donà fermato dalla Polstrada a Conegliano


CONEGLIANO - Era alla guida di un autotreno con un tasso alcolico tre volte superiore al limite massimo consentito. Il camionista, un 44enne residente a San Donà di Piave, è stato fermato dalla Polizia stradale di Vittorio Veneto a Conegliano lungo la Pontebbana, verso le 21.40 di martedì.
L’alito, gli occhi lucidi e la parlata sconnessa hanno subito rivelato agli agenti lo stato di ebbrezza dell’uomo. Impressione confermata anche da test con l’etilometro: i livelli rilevati andavano da 1,40 a 1,49 grammi per litro di sangue.
Essendo un conducente professionale, che esercita l’attività in conto terzi, per l’autista sono scattate sanzioni rafforzate: denunciato in stato di libertà, rischia una ammenda da 1.066 a 4.800 euro e l’arresto fino a nove mesi. La patente gli è subito stata ritirata e ora gli verrà sospesa per un periodo da otto mesi ad un anno e mezzo.
L’autotreno è stato poi affidato ad un altro conducente munito di apposita patente per questa categoria di veicoli.