Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"A gettone prendiamo il doppio"

FUGA DI MEDICI DAGLI OSPEDALI

Stpendi bassi, ore di straordinario non pagate e turni impossibili


Continua la carenza di medici, ma non solo a causa della selettività universitaria.
Il vero problema sono le condizioni lavorative in ospedale. Fuga quindi di decine di specialisti dagli ospedali, primari inclusi, che a fronte di carichi di lavoro insopportabili e centinaia di ore di straordinario non pagate, preferiscono rinunciare al posto fisso e mettersi in gioco da free lance.
C'è chi ha decisodi intraprendere la via dell'ambulatorio a causa della svalorizzazione del lavoro da medico in ospedale, perché con la libera professione si lavora meno e si guadagna di più.
La denuncia arriva dagli stessi professionisti che affermano:
"A gettone, in aziende private o cooperative, prendiamo il doppio. I più ricercati, come i medici di Pronto Soccorso, possono incassare oltre 20mila euro in 20 giorni". Il lavoro in ospedale in questi anni si è trasformato, è saltato il rapporto col paziente, i ritmi sono insostenibili, i turni infiniti, e contano solo i numeri. Il rischio di commettere errori in queste condizioni aumenta.
La responsabilità medico-legale è alta, e gli stipendi non sono adeguati.
A malincuore molti medici lasciano gli ospedali in cui hanno lavorato per venti, trent'anni, ma la situazione, denunciano, purtroppo è veramente disastrosa. E se non si rende attrattivo il mestiere del medico ospedaliero, si arreca un grave danno ai cittadini, attraverso una carenza irreparabile del Sistema pubblico.