Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/278: IL "GIGANTE" BELGA PIETERS TRIONFA AL CZECH MASTERS

Ultimo giro record, Andrea Pavan conquista il terzo posto


PRAGA (REP. CECA) - Lasciamo per il momento tranquilli i 70 più grandi giocatori del mondo, a darsi battaglia nel BMW Championship, la seconda delle tre tappe della FedEx Cup in corso a Medinah nell’Illinois. Il primo torneo, il Northern Trust giocato nel New Jersey, l’abbiamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/277: A PADOVA IL GOLF GIOVANILE INTERNAZIONALE

L'U.S. Kids Venice Open ospitato tra Galzignano, Montecchia e Frassenelle


PADOVA - È ancora una volta a Padova l’International U.S. Kids Venice Open, affollata da centinaia di atleti, provenienti da ogni parte del mondo. L’U.S. Kids è istituzione americana con 27 circoli affiliati in Italia, che ha il fine di aprire il Golf ai più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/276: LA CALMA DI PATRICK REED È VINCENTE AL NORTHERN TRUST

Lo statunitense bissa il successo del 2016 nel primo torneo della FedEx Cup


NEW JERSEY (USA) - È questa la prima delle tre gare valide per la FedEx Cup, inserita nel corso della stagione PGA Tour: tre tornei a eliminazione, giocati nel mese di agosto, che portano all’assegnazione di una grossa somma di denaro: 15 milioni di dollari del Jackpot al vincitore di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"A gettone prendiamo il doppio"

FUGA DI MEDICI DAGLI OSPEDALI

Stpendi bassi, ore di straordinario non pagate e turni impossibili


Continua la carenza di medici, ma non solo a causa della selettività universitaria.
Il vero problema sono le condizioni lavorative in ospedale. Fuga quindi di decine di specialisti dagli ospedali, primari inclusi, che a fronte di carichi di lavoro insopportabili e centinaia di ore di straordinario non pagate, preferiscono rinunciare al posto fisso e mettersi in gioco da free lance.
C'è chi ha decisodi intraprendere la via dell'ambulatorio a causa della svalorizzazione del lavoro da medico in ospedale, perché con la libera professione si lavora meno e si guadagna di più.
La denuncia arriva dagli stessi professionisti che affermano:
"A gettone, in aziende private o cooperative, prendiamo il doppio. I più ricercati, come i medici di Pronto Soccorso, possono incassare oltre 20mila euro in 20 giorni". Il lavoro in ospedale in questi anni si è trasformato, è saltato il rapporto col paziente, i ritmi sono insostenibili, i turni infiniti, e contano solo i numeri. Il rischio di commettere errori in queste condizioni aumenta.
La responsabilità medico-legale è alta, e gli stipendi non sono adeguati.
A malincuore molti medici lasciano gli ospedali in cui hanno lavorato per venti, trent'anni, ma la situazione, denunciano, purtroppo è veramente disastrosa. E se non si rende attrattivo il mestiere del medico ospedaliero, si arreca un grave danno ai cittadini, attraverso una carenza irreparabile del Sistema pubblico.