Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/329: BRILLA SEMPRE PIÙ LA GIOVANE STELLA DI RASMUS HOJGAARD

Il 19enne danese trionfa all'Isps Handa Uk Championship


SUTTON COLDFIELD (GBR) - Con l'Isps Handa Uk Championship, eccoci alla conclusione dell’”UK Swing”, con due azzurri in campo: Edoardo Molinari e Lorenzo Scalise, unici due italiani presenti al torneo che conclude il ciclo di sei gare denominate “UK Swing”, e che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La vittima è un 58ene che abitava a Serravalle di Vittorio Veneto

UCCISO DALLA COMPAGNA E DALL'AMICA: "CI SIAMO DIFESE"

Interrogate una 52 enne e una giovane di 24 anni


VITTORIO VENETO. Sangue nella notte in via Val de Romani. Un uomo di 58 anni, Paolo Viaj è stato ucciso all'interno della sua abitazione nella frazione di Serravalle. Due donne, amiche della vittima di 52 e 24 anni sono state fermate e portate in caserma dai carabinieri per essere interrogate. Le donne condividevano l'abitazione con la vittima, la 52enne in particolare sarebbe la compagna della vittima. Secondo i primi riscontri sarebbero state loro a ucciderlo al termine di una furiosa lite scaturita da motivi economici. Le due donne sono state portate in caserma per essere interrogate. Dai primi risontri l'uomo sarebbe stato bastonato a lungo e poi soffocato. Prima di essere condotte in caserma le due donne, entrambe italiane, si sono recate in ospedale a Vittorio Veneto per essere medicate: entrambe presentavano varie ferite ed escoriazioni sul corpo giudicate guaribili in una settimna. Le ferite sarebbe quelle inferte dall'uomo durante la collutazione. Le donne avrebbero raccontato di essersi difesa da un aggressione da parte del 58enne.