Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/329: BRILLA SEMPRE PIÙ LA GIOVANE STELLA DI RASMUS HOJGAARD

Il 19enne danese trionfa all'Isps Handa Uk Championship


SUTTON COLDFIELD (GBR) - Con l'Isps Handa Uk Championship, eccoci alla conclusione dell’”UK Swing”, con due azzurri in campo: Edoardo Molinari e Lorenzo Scalise, unici due italiani presenti al torneo che conclude il ciclo di sei gare denominate “UK Swing”, e che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Appuntamento con la danza a Bassano del Grappa

KOREA CONNECTION PROJECT A OPERAESTATE

Un inedito incrocio tra Svezia e Corea


Nuovi appuntamenti con la danza per la rassegna Opera Estate di Bassano del Grappa (VI). Prima nazionale assoluta venerdì 26 luglio alle 21.00 per un inedito incrocio tra est e ovest, tra la compagnia svedese Skånes Dansteater e la Korea National Contemporary Dance Company di Seoul con il progetto "Korea Connection". Un esclusivo scambio di danza con due creazioni che risuonano tra tradizione e contemporaneità, in equilibrio tra la calma contemplazione e il desiderio di scoperta. La prima coreografia: "The longest distance between two points" (La distanza più lunga tra due punti) è opera del coreografo Fernando Melo, direttore della compagnia svedese, ed è una sorprendente riflessione sull’instancabile impegno che mettiamo nell’annientare le vicinanze che ci farebbero sentire bene. La seconda coreografia, "Burnt offering" (Offerta bruciata), è opera del coreografo coreano Hyerim Jang. Il punto di partenza è il "Seungmu", danza tradizionale coreana che esprime la forza di resistere alla tentazione.
I ballerini sul palcoscenico, simili a minatori che lavorano duramente, traducono il rituale classico in una versione contemporanea dove il tempo viene bruciato dalla nera fatica.