Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/338: ALL'ASOLO GOLF IL TROFEO CA' DEL POGGIO

Evento tra sport, musica e convilità, con star Mal dei Primitives


SAN PIETRO DI FELETTO - Una partita di Golf coronata da una gustosissima serata. Centoquattro hanno partecipato alla gara: musicisti, cantanti o semplicemente amanti della musica, al seguito di Paul Bradley Couling, in arte Mal dei Primitives. Era la tappa finale del Challenge AICMG,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Appuntamento con la danza a Bassano del Grappa

KOREA CONNECTION PROJECT A OPERAESTATE

Un inedito incrocio tra Svezia e Corea


Nuovi appuntamenti con la danza per la rassegna Opera Estate di Bassano del Grappa (VI). Prima nazionale assoluta venerdì 26 luglio alle 21.00 per un inedito incrocio tra est e ovest, tra la compagnia svedese Skånes Dansteater e la Korea National Contemporary Dance Company di Seoul con il progetto "Korea Connection". Un esclusivo scambio di danza con due creazioni che risuonano tra tradizione e contemporaneità, in equilibrio tra la calma contemplazione e il desiderio di scoperta. La prima coreografia: "The longest distance between two points" (La distanza più lunga tra due punti) è opera del coreografo Fernando Melo, direttore della compagnia svedese, ed è una sorprendente riflessione sull’instancabile impegno che mettiamo nell’annientare le vicinanze che ci farebbero sentire bene. La seconda coreografia, "Burnt offering" (Offerta bruciata), è opera del coreografo coreano Hyerim Jang. Il punto di partenza è il "Seungmu", danza tradizionale coreana che esprime la forza di resistere alla tentazione.
I ballerini sul palcoscenico, simili a minatori che lavorano duramente, traducono il rituale classico in una versione contemporanea dove il tempo viene bruciato dalla nera fatica.