Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"The Twin Bottles: Message in a Bottle"

LE DUE BOTTIGLIE NEL CANAL GRANDE

Un'installazione contro l'inquinamento dei mari


Dal 20 luglio due enormi sculture galleggianti in acciaio che riproducono bottiglie in plastica sono state posizionate in Canal Grande, nei pressi del ponte dell’Accademia, davanti al giardino di Palazzo Franchetti. Uno degli scorci più frequentati (e fotografati) della città, tanto più in questi mesi nei quali la Biennale di Venezia, giunta alla cinquantottesima edizione, entra nel clou. Il titolo dell’installazione è "The Twin Bottles: Message in a Bottle". L'opera è di due artisti: Helidon Xhixha e Giacomo Braglia, e intende concentrarsi sul tema dell’inquinamento dei mari del mondo contaminati dalle plastiche, argomento sempre più centrale e presente oggi nel dibattito sulla salvaguardia del pianeta. E per lanciare questo messaggio è stata scelta la città di Venezia. Un segnale forte, e soprattutto ben visibile in una delle città che vive intensamente il rapporto con l'acqua e che è spesso sotto i riflettori per tematiche che riguardano la sua salvaguardia.
"Tra quindici anni si rischia di avere più plastica che pesci. - Hanno affermato i due artisti - Abbiamo voluto portare a 'galla' questo allarmante problema denunciandolo attraverso il linguaggio dell’arte. E’ necessario lavorare sulla coscienza delle persone. E dobbiamo fare presto".
Un messaggio chiaro e deciso per portare l'attenzione del mondo intero sulla tematica sempre più urgente dell'inquinamento dei mari, sempre più a rischio a causa dell'enorme inquinamento da plastica e non solo.