Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/296 - CAMPI/22: GOLF CLUB ACQUASANTA

Alle porte di Roma, il più antico "green" d'Italia


ROMA - Ha oltre un secolo il Golf Acquasanta, è il più antico d’Italia, è prestigioso, ha segnato l'inizio del golf in Italia. Siamo nel 1885 quando alcuni amici inglesi pensano di realizzarlo. Trovano quella posizione superba che odora di eucalipto e di pino marittimo ai...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gli industriali trevigiani promuovono una Masterclass gratuita per formare esperti nella rigenerazione del territorio

L'ARTE FA RIVIVERE SPAZI ABBANDONATI E TERRITORIO

Il corso speciale coinvolgerà imprenditori, pubblici amministratori ma anche artisti e persone disoccupate


TREVISO. Capannoni in disuso, ex fabbriche che un tempo erano il motore dell'economia locale e ora sono diventati posti abbandonati e improduttivi. Sono centinaia i luoghi abbandonati in Veneto e nella provincia di Treviso. Per loro c'è la possibilità di una nuova vita, una "rigenerazione" grazie all'arte. E' quello che è accaduto con il progetto "RigenerArte" voluto da Unis&f, la società di servizi e formazione degli industriali trevigiani e finanziato dalla Regione Veneto con risorse FSE. Grazie al lavoro di sei artisti provenienti da tutta Europa quattro ex fabbriche sono state trasformate in atelier artistici, luoghi aperti a residenti e turisti, restituendoli, sotto altra forma alla collettività. Il progetto, primo del genere in Veneto ha interessato la Tessitura La Colombina di Badoere, il Lanificio Paoletti di Follina, l'ex cartiera di Quero Vas e lo Spazio Giano alle porte di Treviso. Per sei mesi artisti, studenti, antropologi hanno lavorato in sinergia con i sindaci e gli imprenditori. Un progetto che non è terminato: grazie a questa esperienza Unis&f ha dato vita a una Masteclass denominata "I nuovi ruoli dell'arte nella rigenerazione urbana". Un percorso gratuito di 40 ore che si svolgerà dal 29 luglio al 3 agosto, e che ha già riscosso forte interesse di partecipanti che hanno inoltrato domanda entro il termine del 24 luglio. La Masteclass sarà un momento di grande contaminazione e scambio di conoscenze e competenze che porterà i destinatari a contatto con figure provenienti da diversi ambiti (esperti di materiali, di patrimoni industriali, di nuove tecnologie) coinvolgendo in maniera trasversale artisti, imprenditori, rappresentanti delle Pubbliche Amministrazioni e delle imprese sociali e giovani desiderosi di attivare processi virtuosi in ottica di inclusione e innovazione sociale. Sarà coinvolto , in qualità di esperto anche uno degli artisti internazionali coinvolti del progetto "RigenerArte" che racconterà il suo lavoro a vantaggio del territorio. Ne uscirà un modello da proporre al territorio e che al territorio offrirà nuove opportunità di promozione, economiche e di inclusione sociale. Un modello centrato sul giusto connubio tra innovazione e capacità del saper fare, valorizzazione dei luoghi e delle comunità che sanno tramandare questi saperi antichi, sempre protesi tra tradizione, contemporaneità e sguardo verso il futuro.

Possono partecipare alla Masterclass soggetti residenti o domiciliati in Veneto, ed in particolare nei comuni della pedemontana Trevigiana e Bellunese, interessati a dare una prospettiva di sviluppo al territorio (artisti, creativi, imprenditori, liberi professionisti o rappresentanti della Amministrazioni e Associazioni locali), ma anche persone disoccupate di tutte le età. Sarà data priorità alle richieste di partecipazione da parte di soggetti disoccupati/svantaggiati che già hanno partecipato ad altri interventi nel progetto (antropologia del patrimonio e dell'arte e storytelling multimediale, oppure social media communication).

 


Galleria fotograficaGalleria fotografica