Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualitā
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, Č 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/338: ALL'ASOLO GOLF IL TROFEO CA' DEL POGGIO

Evento tra sport, musica e convilitā, con star Mal dei Primitives


SAN PIETRO DI FELETTO - Una partita di Golf coronata da una gustosissima serata. Centoquattro hanno partecipato alla gara: musicisti, cantanti o semplicemente amanti della musica, al seguito di Paul Bradley Couling, in arte Mal dei Primitives. Era la tappa finale del Challenge AICMG,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Regione convoca un gruppo di lavoro per dare inizio alle attivitā

COLLINE UNESCO, IN ARRIVO LE LINEE GUIDA

Nascerā un nuovo soggetto al posto dell'Ats


VENEZIA. La Regione del Veneto ha convocato un gruppo di lavoro al fine di procedere rapidamente con la messa in campo delle attività operative legate al management delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, recentemente riconosciuto Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Tra gli argomenti che il gruppo di lavoro ha identificato avere maggiore urgenza è la necessità di costituire il soggetto giuridico al quale sarà consegnata l’eredità dell’ATS – Associazione Temporanea di Scopo - con il compito di accompagnare lo sviluppo del sito quale organismo garante del mantenimento dei parametri fissati dall’Unesco.

I 190 chilometri quadrati di territorio compreso tra Conegliano e Valdobbiadene (core e buffer zone), saranno quindi affidati a un’Associazione costituita ad hoc e finalizzata a curare gli aspetti di natura gestionale, come previsto dalla legge regionale n. 45 del 29 dicembre 2017.

Il gruppo di lavoro ha sollecitato gli stakeholders del territorio, durante questa delicata fase transitoria, a procedere in modo sinergico, seguendo una programmazione che sarà condivisa a tutti i livelli.

L’intero assetto organizzativo sarà infatti presto illustrato nelle opportune sedi, assicurando il coinvolgimento dell’intero territorio, con l’obiettivo di veicolare un messaggio univoco, compatto e coeso ed evitare in questo modo il proliferare di iniziative scoordinate.

Non sfugge a nessuno l’importanza di seguire un programma unitario, in grado di far fronte agli obiettivi di lungo periodo, solo elemento capace di garantire una crescita armonica e controllata di un’area  qualificata come unica al mondo. 

Nel breve termine saranno dunque rese disponibili opportune linee-guida, indispensabili a recepire e condividere iniziative e obiettivi, vision e missione del sito Unesco.

I prossimi passaggi comprenderanno, in sintesi, la traduzione concreta sul territorio dei princìpi della legge regionale n. 21 del 6 giugno 2019 (“Iniziative a sostegno della Candidatura UNESCO delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene”) che disciplina le fasi dell’adeguamento, da parte dei Comuni coinvolti nel processo di Candidatura Unesco, al Disciplinare tecnico urbanistico che prevede una “variante” allo strumento urbanistico generale (PRG o PAT).

In parallelo, saranno pianificati programmi formativi, accompagnati da una precisa strategia di promozione turistica e di comunicazione integrata.