Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/329: BRILLA SEMPRE PIÙ LA GIOVANE STELLA DI RASMUS HOJGAARD

Il 19enne danese trionfa all'Isps Handa Uk Championship


SUTTON COLDFIELD (GBR) - Con l'Isps Handa Uk Championship, eccoci alla conclusione dell’”UK Swing”, con due azzurri in campo: Edoardo Molinari e Lorenzo Scalise, unici due italiani presenti al torneo che conclude il ciclo di sei gare denominate “UK Swing”, e che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Regione convoca un gruppo di lavoro per dare inizio alle attività

COLLINE UNESCO, IN ARRIVO LE LINEE GUIDA

Nascerà un nuovo soggetto al posto dell'Ats


VENEZIA. La Regione del Veneto ha convocato un gruppo di lavoro al fine di procedere rapidamente con la messa in campo delle attività operative legate al management delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, recentemente riconosciuto Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Tra gli argomenti che il gruppo di lavoro ha identificato avere maggiore urgenza è la necessità di costituire il soggetto giuridico al quale sarà consegnata l’eredità dell’ATS – Associazione Temporanea di Scopo - con il compito di accompagnare lo sviluppo del sito quale organismo garante del mantenimento dei parametri fissati dall’Unesco.

I 190 chilometri quadrati di territorio compreso tra Conegliano e Valdobbiadene (core e buffer zone), saranno quindi affidati a un’Associazione costituita ad hoc e finalizzata a curare gli aspetti di natura gestionale, come previsto dalla legge regionale n. 45 del 29 dicembre 2017.

Il gruppo di lavoro ha sollecitato gli stakeholders del territorio, durante questa delicata fase transitoria, a procedere in modo sinergico, seguendo una programmazione che sarà condivisa a tutti i livelli.

L’intero assetto organizzativo sarà infatti presto illustrato nelle opportune sedi, assicurando il coinvolgimento dell’intero territorio, con l’obiettivo di veicolare un messaggio univoco, compatto e coeso ed evitare in questo modo il proliferare di iniziative scoordinate.

Non sfugge a nessuno l’importanza di seguire un programma unitario, in grado di far fronte agli obiettivi di lungo periodo, solo elemento capace di garantire una crescita armonica e controllata di un’area  qualificata come unica al mondo. 

Nel breve termine saranno dunque rese disponibili opportune linee-guida, indispensabili a recepire e condividere iniziative e obiettivi, vision e missione del sito Unesco.

I prossimi passaggi comprenderanno, in sintesi, la traduzione concreta sul territorio dei princìpi della legge regionale n. 21 del 6 giugno 2019 (“Iniziative a sostegno della Candidatura UNESCO delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene”) che disciplina le fasi dell’adeguamento, da parte dei Comuni coinvolti nel processo di Candidatura Unesco, al Disciplinare tecnico urbanistico che prevede una “variante” allo strumento urbanistico generale (PRG o PAT).

In parallelo, saranno pianificati programmi formativi, accompagnati da una precisa strategia di promozione turistica e di comunicazione integrata.