Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ritardo di una settimana, per il proseco bisognerà attendere metà settembre

VENDEMMIA IN RITARDO, COLPA DEL MAGGIO FREDDO E PIOVOSO

Quantità buona anche se inferiore a quella eccezionale del 2018


TREVISO. Ad oggi nel Veneto rimane confermato in circa 7/10 giorni il ritardo della vendemmia 2019 rispetto allo scorso anno. In pratica, la raccolta delle uve base spumante (Chardonnay, Pinot) dovrebbe iniziare attorno al 20/22 agosto, mentre l’avvio della vendemmia vera e propria è previsto per gli ultimi giorni di agosto-primi di settembre (Pinot Grigio). Per la raccolta delle uve Glera (Prosecco) bisognerà attendere il 12/15 settembre, come pure per il Merlot; per la Garganega e la Durella il 20 settembre.

In questi giorni i tecnici del team del Trittico Vitivinicolo, coordinato da Regione e Veneto Agricoltura con Avepa, CREA-VE, Consorzi di Tuela, stanno monitorando il vigneto in vista dell’atteso incontro sulle previsioni vendemmiali nel Veneto, nel resto d’Italia, in Francia e Spagna in programma a Legnaro-Pd il prossimo 27 agosto.

Da una prima analisi risulta che l’uva si presenta ovunque sana, nonostante un andamento climatico altalenante caratterizzato da un maggio freddo e piovoso, che tra l’altro ha creato forti preoccupazioni tra i viticoltori, e da un bimestre successivo con lunghe ondate di calore e scarse precipitazioni. Inoltre non sono segnalati problemi di peronospora, ma solo limitati attacchi di oidio a macchia di leopardo e la presenza di scottature da sole nelle uve più sensibili, quale per esempio la Glera. Va segnalato che proprio in queste ore i tecnici del team regionale stanno registrando i primi segnali di inizio invaiatura (maturazione dell’uva) per i vitigni Pinot Grigio, Pinot Nero e Merlot.

Sotto il profilo quantitativo l’annata viene annunciata “buona” e comunque nei parametri dei disciplinari. Nel veronese, per il esempio, i grappoli dell’uva Soave si presentano sani e spargoli, senz’altro meno carichi rispetto allo scorso anno, che ricordiamo era stata un’annata eccezionale per quantità. Dunque una “bella uva” che i produttori hanno saputo difendere bene. L’invaiatura per la Garganega e la Durella, importanti vitigni della provincia di Verona, non è ancora iniziata. Le grandinate di luglio hanno colpito duro dal veronese al trevigiano, ma fortunatamente a “strisciate” di non eccessive dimensioni (nella zona del Soave sono stati circa 200 gli ettari colpiti).

Come accennato, tutti i dati previsionali della prossima vendemmia saranno forniti in occasione del secondo focus del Trittico Vitivinicolo Veneto, unica iniziativa del genere in Italia, promossa da Regione Veneto e Veneto Agricoltura unitamente ad altri Enti regionali. L’evento, giunto alla 45^ edizione, si terrà a Legnaro-Pd presso la sede di Veneto Agricoltura il prossimo 27 agosto alle ore 9,30. Nell’occasione sarà fatto il punto sull’imminente vendemmia nel Veneto, nel restante Nord Est, nelle principali regioni vitivinicole italiane (Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Toscana, Puglia e Sicilia), nonché in Francia e Spagna.