Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'intervento si è concluso nel cuore della notte

SI PERDONO NEL SENTIERO DEVASTATO DA VAIA, DUE VENTENNI SALVATI DAL SOCCORSO ALPINO

I due ragazzi si erano persi a causa degli schianti di piante nel Vanoi, sopra Caoria


Il Soccorso Alpino in azione (repertorio) CAERANO SAN MARCO. Si erano persi lungo il sentiero "delle miniere" nel Vanoi, sopra Caoria (Trento). A causa dei molti alberti caduti durante la tempesta Vaia non riuscivano più a trovare la strada per tornare a malga Fiamena, quando si sono trovati di fronte a dei pericolosi salti di roccia, due escursionisti ventenni di Caerano San Marco hanno lanciato l'allarme al Soccorso Alpino. Una volta individuato il punto dove si trovavano i ragazzi, grazie alle coordinate Gps, il coordinatore dell'Area operativa Trentino orientale del Soccorso Alpino ha inviato sul posto cinque operatori della stazione Caoria. I due escursionisti erano bloccati in una zona molto scoscesa denominata Boal de Carpanè a quota 1100 metri. Dopo essere stati imbragati sono stati calati per una quarantina di metri fra le rocce verticali, quindi accompagnati in sicurezza attraverso il bosco fino a Caoria. Nessuno dei due presentava ferite tanto che non c'è stato bisogno di ricorrere alle cure mediche. Il salvataggio si è concluso questa notte alle 2,30.