Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Operazione da 106mila euro, 48mila dal ministero degli Interni

NOVE OCCHI ELETTRONICI SI ACCENDONO A TREVISO

Le telecamere saranno operative da inizio 2020


TREVISO - Nove occhi elettronici in altrettanti luoghi sensibili della città. Verranno installati a Treviso grazie anche ai fondi appena messi a disposizione dal ministero dell’Interno. In questi giorni la Prefettura ha comunicato che il Viminale ha stanziato ulteriori 30 milioni di euro per interventi nell’ambito della videosorveglianza: il capoluogo della Marca, che aveva partecipato al bando, beneficerà di 48mila euro.
Serviranno per installare nove dome-cam, camere cioè che possono essere controllate e pilotate dalla centrale operativa, in largo Porta Altinia, Riviera Garibaldi, Piazza delle Istituzioni, parco Uccio, telecamere fisse in Isola Pescheria, Vicolo dei Pescatori e Piazzale della Costituzione, lettori targhe in Strada Canizzano e Via Sant'Antonino .
"Il progetto approvato dalla Giunta comunale nel luglio 2018 con il parere favorevole del Comitato Sicurezza e Ordine pubblico andrà ad implementare l'attuale sistema che conta 135 punti video-sorvegliati presenti in tutta la città", spiega il comandante della Polizia Locale Andrea Gallo. L’ubicazione delle nuove telecamere tiene conto di punti sensibili perché a rischio di degrado urbano e tratti viari per il controllo dei transiti con registrazione delle targhe.
I fondi ministeriali copriranno poco meno della metà della spesa complessiva per l’operazione, pari a circa 106mila euro. Le tempistiche di realizzazione prevedono l'affidamento della fornitura entro metà dicembre: le nuove telecamere potranno essere dunque operative all'inizio del prossimo anno.
"Le telecamere di videosorveglianza rappresentano un valido ausilio all’attività delle Forze dell’Ordine per la sicurezza dei cittadini ma anche un deterrente all’illegalità – sottolinea il sindaco Mario Conte - nelle ultime settimane, per esempio, la videosorveglianza ha permesso di risolvere anche alcuni casi di fuga dei responsabili dopo sinistri stradali. Questi fondi serviranno a potenziare un servizio che renderà Treviso sempre più sicura".