Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/346 - CAMPI/30: IL GOLF CLUB ACAYA

Nel cuore del Salento un percorso ricco di fascino e sorprese


VERNOLE (LE) - Siamo nel Salento, nel Leccese, una bella, generosa terra. Una lunghissima teoria di ulivi fa guida per arrivare all’elegante resort “Double Tree by Hilton Acaya”, inserito nel verde della macchia mediterranea, 100 ettari di pregiata vegetazione spontanea....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il maltempo si è abbattuto anche sugli impianti sportivi

TROMBA D'ARIA. SAN BIAGIO CHIEDE LO STATO DI CALAMITA'

Danni anche ai vigneti, azzerate alcuni raccolti


SAN BIAGIO DI CALLALTA. Il Comune di San Biagio di Callalta chiederà alla Regione il riconoscimento dello stato di calamità naturale per far fronte agli ingenti danni provocati dalla tromba d’aria che si è abbattuta stamane su buona parte del territorio comunale. Lo comunica il sindaco Alberto Cappelletto mentre, con gli assessori Fiore Piaia e Pino Favaro, sta ancora coordinando la macchina degli interventi composta dalla polizia locale, vigili del fuoco e carabinieri in congedo.

Da una prima ricognizione si segnalano molti alberi abbattuti con interruzione in numerosi punti della viabilità comunale, danni ai marciapiedi per il sollevamento delle radici; il vento ha poi danneggiato anche gli impianti sportivi comunali. La tromba d’aria e la grandine si sono abbattuti anche sulle colture, vigneti, soia e ortaggi, con danni che sembrano ingenti. “Lunedì – annuncia Cappelletto – faremo una stima più precisa dei danni e firmerò la richiesta di riconoscimento dello stato di calamità naturale, nella speranza che possa essere poi accolto dalla Regione, insieme a quelle che so saranno inviate dai comuni vicini di Salgareda e Zenson di Piave. Per ora voglio ringraziare quanti, a partire dal comandante del servizio associato di Polizia locale, Barbara Ciambotti, dagli uffici tecnici comunali, coordinati dall’arch. Giovanni Barzazi, si stanno prodigando per riportare la situazione alla normalità e i carabinieri che stanno pattugliando il territorio”.

La tromba d’aria ha colpito con particolare violenza la fascia di territorio da Olmi fino a Sant’Andrea Barbarana. Il Sindaco consiglia ai cittadini che hanno subito danni di predisporre una documentazione fotografica che sarà necessario presentare nel caso la Regione riconosca lo stato di calamità.


Galleria fotograficaGalleria fotografica