Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Grave escursionista pisano: è ricoverato a Treviso

SCIVOLA PER OLTRE CENTO METRI, SCHIANTANDOSI SULLE ROCCE

Incidente ai piedi delle Tofane, sopra Cortina


CORTINA D'AMPEZZO - Ha perso l’equilibrio, è ruzzolato su un prato e poi è volato giù da un salto di roccia, atterrando sulle ghiaie una decina di metri più sotto. E’ in gravi condizioni l’escursionista vittima di una caduta, questa mattina, nel gruppo delle Tofane, sopra Cortina d’Ampezzo. L’uomo, 55 anni, di Vecchiato, in provincia di Pisa, stava percorrendo, insieme a moglie e figli, il sentiero numero 421, che collega il Rifugio Dibona al Rifugio Pomedes e passa sotto la Ferrata Astaldi. Ad un certo punto è scivolato, prendendo velocità sul ripido pendio erboso per un centinaio di metri, al termine di questo è precipitato oltre il bordo roccioso, cadendo su un terrazzino detritico. Raggiunto dall'equipe medica e dal tecnico del Soccorso alpino dell'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, sbarcati con un verricello di venti metri, all'uomo sono state prestate le prime cure urgenti. L'infortunato è stato poi caricato in barella e recuperato sempre con una verricellata, per essere trasportato con un grave politrauma all'ospedale di Treviso.