Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/296 - CAMPI/22: GOLF CLUB ACQUASANTA

Alle porte di Roma, il più antico "green" d'Italia


ROMA - Ha oltre un secolo il Golf Acquasanta, è il più antico d’Italia, è prestigioso, ha segnato l'inizio del golf in Italia. Siamo nel 1885 quando alcuni amici inglesi pensano di realizzarlo. Trovano quella posizione superba che odora di eucalipto e di pino marittimo ai...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Grave escursionista pisano: è ricoverato a Treviso

SCIVOLA PER OLTRE CENTO METRI, SCHIANTANDOSI SULLE ROCCE

Incidente ai piedi delle Tofane, sopra Cortina


CORTINA D'AMPEZZO - Ha perso l’equilibrio, è ruzzolato su un prato e poi è volato giù da un salto di roccia, atterrando sulle ghiaie una decina di metri più sotto. E’ in gravi condizioni l’escursionista vittima di una caduta, questa mattina, nel gruppo delle Tofane, sopra Cortina d’Ampezzo. L’uomo, 55 anni, di Vecchiato, in provincia di Pisa, stava percorrendo, insieme a moglie e figli, il sentiero numero 421, che collega il Rifugio Dibona al Rifugio Pomedes e passa sotto la Ferrata Astaldi. Ad un certo punto è scivolato, prendendo velocità sul ripido pendio erboso per un centinaio di metri, al termine di questo è precipitato oltre il bordo roccioso, cadendo su un terrazzino detritico. Raggiunto dall'equipe medica e dal tecnico del Soccorso alpino dell'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, sbarcati con un verricello di venti metri, all'uomo sono state prestate le prime cure urgenti. L'infortunato è stato poi caricato in barella e recuperato sempre con una verricellata, per essere trasportato con un grave politrauma all'ospedale di Treviso.