Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/277: A PADOVA IL GOLF GIOVANILE INTERNAZIONALE

L'U.S. Kids Venice Open ospitato tra Galzignano, Montecchia e Frassenelle


PADOVA - È ancora una volta a Padova l’International U.S. Kids Venice Open, affollata da centinaia di atleti, provenienti da ogni parte del mondo. L’U.S. Kids è istituzione americana con 27 circoli affiliati in Italia, che ha il fine di aprire il Golf ai più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/276: LA CALMA DI PATRICK REED È VINCENTE AL NORTHERN TRUST

Lo statunitense bissa il successo del 2016 nel primo torneo della FedEx Cup


NEW JERSEY (USA) - È questa la prima delle tre gare valide per la FedEx Cup, inserita nel corso della stagione PGA Tour: tre tornei a eliminazione, giocati nel mese di agosto, che portano all’assegnazione di una grossa somma di denaro: 15 milioni di dollari del Jackpot al vincitore di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/275: LA FAVOLA DI "CENERENTOLA" SHIBUNO DIVENTA REALTÀ

La giapponese regina del British Open femminile


LITTE BRICKHILL (GBR) - È tempo di dare visibilità al Golf femminile, a “quell’altra metà del cielo”, che rende più brioso il Campo da Golf. L’organizzatore del torneo, il Royal & Ancient Golf Club di St. Andrews, la massima autorità...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le strisce pedonali più famose della storia

ABBEY ROAD, 50 ANNI FA LO SCATTO

Era l'8 agosto del 1969 quando venne scattata la fotografia a Londra


La foto non venne "al primo colpo": furono fatti sei tentativi. Alla fine, fu scelto il quinto. Una delle curiosità è che Paul McCartney è l'unico a non indossare le scarpe e a non seguire il passo degli altri. Curiosità che ha alimentato la leggenda della sua morte. Era l'8 agosto del 1969: i Beatles attraversano le strisce ad Abbey Road a Londra e si fanno scattare una delle foto più famose della storia. Quella immagine di Iain Macmillian, diventata poi un'opera iconica, immortala John, Ringo, Paul e George all'apice del successo. L’idea iniziale pare non consistesse nell'essere immortalati sulle strisce della via londinese, bensì i Beatles avrebbero dovuto prendere un aereo privato, volare ai piedi del Monte Everest (il disco si sarebbe dovuto chiamare Everest), scattare una fotografia e tornare alla base. Un lavoro dispendioso che portò Paul McCartney ad avere una brillande idea: uscire e fare uno scatto proprio lì, a due passi dallo studio dove l’album fu registrato. Quella foto diventò la copertina dell'album, "Abbey Road". Quelle strisce pedonali nel frattempo sono diventate patrimonio nazionale.