Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un 22enne nigeriano arrestato e condannato a un anno

DROGA AI GIARDINETTI, PRESO LO SPACCIATORE

In due mesi oltre cento controlli da parte della polizia locale


TREVISO. Continua la lotta allo spaccio di stupefacenti ai giardinetti di Sant'Andrea di via Toniolo: nel tardo pomeriggio di ieri gli agenti della Polizia Locale di Treviso hanno tratto in arresto un nigeriano di 22 anni, sorpreso con dieci dosi di marijuana e un altro involucro con un etto della stessa sostanza. L'azione repressiva, realizzata dal nucleo di Polizia giudiziaria insieme al Pronto intervento, è proseguita nell'appartamento dove è ospitato il nigeriano, situato sempre in Città: in un armadio è stata reperita altra sostanza ed elementi utili ai fini delle indagini. Durante la perquisizione un suo connazionale ha pure cercato di opporsi ai controlli e per questo è stato denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale. Nel medesimo appartamento è stato sorpreso il proprietario, di nazionalità brasiliana, intento a consumare cocaina: per tale attività sarà deferito alle autorità amministrative. Le manette sono scattate a conclusione di una serie di indagini e servizi mirati al contrasto dello spaccio di droga e al degrado urbano sull'area di via Fiumicelli e via Toniolo dove le azioni di prevenzione e repressione da parte della Polizia Locale sono pressoché quotidiane. «Solo negli ultimi due mesi stati effettuati un centinaio di controlli ed interventi in via Toniolo, nell’area dei giardini, e nelle zone circostanti», spiega il comandante della Polizia Locale Andrea Gallo. «Siamo consapevoli che il problema, radicato da molti anni, non sia facile da debellare ma la presenza degli agenti e le azioni repressive come quella di ieri dimostrano che la soglia di attenzione verso questi problemi è sempre molto alta». Il ventiduenne, rimasto in cella in comando fino all'udienza per direttissima tenutasi questa mattina al Tribunale di Treviso, è stato condannato ad un anno di reclusione e 1400 euro di multa.


Galleria fotograficaGalleria fotografica