Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Parco Archeologico Didattico del Livelet a Revine Lago sarà aperto

FERRAGOSTO NELLA PREISTORIA

Laboratori, pic-nic e Olimpiadi preistoriche


REVINE. Una giornata all’aria aperta fra storia e divertimento, alla scoperta dell’eredità che ci hanno lasciato i nostri antenati, delle attività che svolgevano nei momenti di relax o in quelli dedicati alla caccia e ad altre faccende quotidiane. A Ferragosto al Parco Archeologico didattico del Livelt a Revine lago sarà possibile diventare un atleta delle “Olimpiadi preistoriche”, mettendo alla prova la propria mira, la propria energia e la propria mente, esercitandosi come un vero paleolitico a tirare con l’arco. Per i più abili archeologi o gli aspiranti tali, il misterioso “Rombo sonoro” è il laboratorio perfetto, durante il quale cimentarsi nella realizzazione di un piccolo strumento musicale in legno. Invece, il laboratorio delle “Pintadere” è l’occasione per mostrare le proprie capacità di riproduzione di reperti archeologici di difficile interpretazione, ricreando i curiosi timbri di terracotta che venivano utilizzati per decorare la pelle, i vestiti, ma anche il pane.

Per chi desidera fermarsi a pranzare nell’affascinante paesaggio della Vallata è possibile, come di consueto, prenotare tavolini da picnic e barbecue. In programma anche le consuete visite guidate alle palafitte con gli esperti del Parco.


Galleria fotograficaGalleria fotografica