Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualitā
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, Č 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/338: ALL'ASOLO GOLF IL TROFEO CA' DEL POGGIO

Evento tra sport, musica e convilitā, con star Mal dei Primitives


SAN PIETRO DI FELETTO - Una partita di Golf coronata da una gustosissima serata. Centoquattro hanno partecipato alla gara: musicisti, cantanti o semplicemente amanti della musica, al seguito di Paul Bradley Couling, in arte Mal dei Primitives. Era la tappa finale del Challenge AICMG,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Cna interviene dopo la rottura Lega-M5s

GOVERNO IN CRISI, I TIMORI DEGLI ARTIGIANI

Conte: "Molte questioni aperte ed una situazione economica non certo florida"


Alessandro Conte, presidente Cna del Veneto VENEZIA. “Una crisi di governo proprio non ci voleva in un momento decisivo per molte questioni aperte ed una situazione economica non certo florida. Siamo molto preoccupati e confidiamo che la classe politica italiana riesca a dare stabilità al Paese e si assuma la responsabilità di affrontare una legge di bilancio non facile e di supportare l’economia del Paese”.

Alessandro Conte, Presidente di CNA Veneto, esprime lo smarrimento degli artigiani veneti rispetto all’evolversi negativo della situazione politica italiana.

Alle imprese, sostiene Conte, serve stabilità per affrontare le sfide che l’agenda ha in priorità, dalla legge di bilancio alla riduzione delle tasse, dalla salvaguardia che scongiuri l’aumento dell’IVA, alla realizzazione delle grandi opere e delle infrastrutture necessarie allo sviluppo economico e dei territori, a partire dalla TAV.

“Siamo preoccupati per l’effetto che la crisi potrà avere su questioni per noi importantissime, come l’abrogazione dell’articolo 10 della legge di conversione del decreto sviluppo, per scongiurare la penalizzazione delle piccole imprese sullo sconto in fattura dei lavori di efficientamento energetico, sulla quale il governo si era impegnato comprendendo le nostre richieste, come la riduzione delle tasse alle imprese e del cuneo fiscale per i dipendenti, e come l’autonomia differenziata, che le imprese attendono declinata come strumento di supporto allo sviluppo economico e agli investimenti”, conclude Alessandro Conte.