Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vertice in Prefettura dopo l'aggressione di sabato

IL SINDACO DI CAERANO SOTTO VIGILANZA DELLE FORZE DELL'ORDINE

I carabinieri hanno denunciato gli aggressori: padre e due figli nomadi


CAERANO S. MARCO - Il sindaco di Caerano San Marco Gianni Precoma, sarà messo sotto "scorta" da parte delle forze dell'ordine, dopo il pestaggio subito ad opera di alcuni nomadi.
Sull'episodio si è tenuta un'apposita riunione in Prefettura, a Treviso, coordinata dal viceprefetto vicario Antonello Roccoberton. Nel summit è stato deciso di adottare "in via precauzionale, adeguate misure di vigilanza a tutela della persona del sindaco", come spiega una nota della Prefettura stessa.
I carabinieri nel tardo pomeriggio di lunedi hanno fermato i presunti autori: padre e due figli nomadi che da anni gravitano nella zona. Sono stati tutti denunciati.
L'aggressione è avvenuta sabato sera: il sindaco si era recato nella zona da solo (l'unico vigile urbano del comune è in ferie) dopo numerose lamentele da parte dei cittadini. Voleva convincere i nomadi ad andarsene e invece è stato accerchiato e brutalmente picchiato. Ha rimediato una frattura al naso e a due costole e una prognosi di trenta giorni. Secondo il suo stesso racconto, due uomini lo hanno immobilizzato, mentre un terzo lo picchiava. Uno dei nomadi avrebbe anche minacciato di andare a prendere un fucile. Gianni Precoma è riuscito a salire in auto e fuggire, uno degli aggressori gli ha anche scagliato contro una moka per il caffe, causando danni all'auto.
L'episodio ha suscitato la reazione e la solidarietà di tutto il mondo politico. A sostegno del sindaco di Caerano è intervenuto anche il ministro dell'Interno e leader della Lega Matteo Salvini che ha annunciato una vista a Caerano San Marco. Molte le reazione anche da parte dei cittadini che sono vicini al sindaco, in qualche caso, però, gli rimproverano di non aver preso le precauzioni necessarie e di aver voluto affrontare da solo i nomadi.