Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vertice in Prefettura dopo l'aggressione di sabato

IL SINDACO DI CAERANO SOTTO VIGILANZA DELLE FORZE DELL'ORDINE

I carabinieri hanno denunciato gli aggressori: padre e due figli nomadi


CAERANO S. MARCO - Il sindaco di Caerano San Marco Gianni Precoma, sarà messo sotto "scorta" da parte delle forze dell'ordine, dopo il pestaggio subito ad opera di alcuni nomadi.
Sull'episodio si è tenuta un'apposita riunione in Prefettura, a Treviso, coordinata dal viceprefetto vicario Antonello Roccoberton. Nel summit è stato deciso di adottare "in via precauzionale, adeguate misure di vigilanza a tutela della persona del sindaco", come spiega una nota della Prefettura stessa.
I carabinieri nel tardo pomeriggio di lunedi hanno fermato i presunti autori: padre e due figli nomadi che da anni gravitano nella zona. Sono stati tutti denunciati.
L'aggressione è avvenuta sabato sera: il sindaco si era recato nella zona da solo (l'unico vigile urbano del comune è in ferie) dopo numerose lamentele da parte dei cittadini. Voleva convincere i nomadi ad andarsene e invece è stato accerchiato e brutalmente picchiato. Ha rimediato una frattura al naso e a due costole e una prognosi di trenta giorni. Secondo il suo stesso racconto, due uomini lo hanno immobilizzato, mentre un terzo lo picchiava. Uno dei nomadi avrebbe anche minacciato di andare a prendere un fucile. Gianni Precoma è riuscito a salire in auto e fuggire, uno degli aggressori gli ha anche scagliato contro una moka per il caffe, causando danni all'auto.
L'episodio ha suscitato la reazione e la solidarietà di tutto il mondo politico. A sostegno del sindaco di Caerano è intervenuto anche il ministro dell'Interno e leader della Lega Matteo Salvini che ha annunciato una vista a Caerano San Marco. Molte le reazione anche da parte dei cittadini che sono vicini al sindaco, in qualche caso, però, gli rimproverano di non aver preso le precauzioni necessarie e di aver voluto affrontare da solo i nomadi.