Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/338: ALL'ASOLO GOLF IL TROFEO CA' DEL POGGIO

Evento tra sport, musica e convilità, con star Mal dei Primitives


SAN PIETRO DI FELETTO - Una partita di Golf coronata da una gustosissima serata. Centoquattro hanno partecipato alla gara: musicisti, cantanti o semplicemente amanti della musica, al seguito di Paul Bradley Couling, in arte Mal dei Primitives. Era la tappa finale del Challenge AICMG,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A Malga Campo Cavallo, sull'Altopiano di Asiago

RECINZIONI ELETTRIFICATE PER DIFENDERSI DAI LUPI

I volontari del CAI hanno installato 600 metri di recinzione


Una nuova recinzione per l'allevamento di Denis Cortese, pastore che ha più di 800 ovini, ma che deve convivere con i lupi nell'altopiano di Asiago. 43 le pecore trovate morte e diversi agnelli spariti nella carneficina del 31 luglio.
Un recinto mobile c'era già, ma non è servito a fermare i lupi. Ora sono intervenuti i volontari del CAI su incarico della regione Veneto e hanno installato un recinto di 600 metri lineari e 2400 di filo elettrificato. Una doppia recinzione quindi per i suoi ovini, una elettrificata e l'altra di legno. Questo non è il primo intervento del CAI in Veneto, e oltre ai recinti elettrificati si è pensato a dissuasori acustici e a sistemi di allarme per proteggere il bestiame. Gli allevatori sono scettici ma Pan ricorda che la Regione Veneto quest'anno ha stanziato 200mila euro per gli indennizzi agli allevatori colpiti, e ha portato a 160mila euro il fondo per la prevenzione attraverso recinti e dissuasori acustici.