Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Non c'è più posto per i defunti nell'isola

IL CIMITERO DI SANT'ERASMO È PIENO

Due corpi sono momentaneamente "parcheggiati" a San Michele


VENEZIA - All'isola di Sant'Erasmo sono esauriti i posti al cimitero. Seicentocinquanta gli abitanti nel cosiddetto "orto di Venezia", che però non hanno la certezza di venire sepolti in futuro nella loro isola, semplicemente perché il camposanto è pieno. Ad oggi sono due i corpi dei residenti di Sant'Erasmo morti nelle scorse settimane e ancora in attesa di una sepoltura nell'isola in cui hanno passato una vita e in cui i parenti chiedono di avere una tomba su cui piangere.
Le due salme però sono ancora ospitate in via provvisoria nelle celle del cimitero dell'isola di San Michele. La situazione purtroppo è al collasso, e le esumazioni sono bloccate perché gli ossari in cui trasferire i defunti sono tutti pieni.
Un'isola dimenticata in cui l'età media è alta, e ogni anno muoiono una quindicina di persone. La proposta di Garanzia Civica è quella di far liberare le tombe e procedere con l'esumazione, traseferendo le ossa dal cimitero di Sant'Erasmo a quello dell'isola di San Michele, in modo da permettere la sepoltura a sant'Erasmo alle persone da poco scomparse.