Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Riflettori accessi sui boschi del bellunese

FIERA E FESTIVAL DELLE FORESTE

Un evento dedicato alla salvaguardia e all'utilizzo del legno


BELLUNO - Dopo il disastro della tempesta Vaia sulle nostre montagne, prenderà il via una fiera di elevato profilo tecnico e tecnologico che accenderà i riflettori sulle mondo delle foreste, della lavorazione e dell’utilizzo del legno. 
“Foreste Fiera & Festival” si terrà il 14 e 15 settembre a Longarone e sarà un evento in cui poter trovare delle risposte a quesiti quali:
Cosa si può fare con il legname che rischia di marcire? Come si possono evitare disastri come quello avvenuto quasi un anno fa? Un evento sulla prevenzione aperto al pubblico, dove poter affrontare il problema dell’utilizzo del legname caduto, la necessità di disporre di un numero sufficiente di segherie, lo stimolo per trovare idee e soluzioni per i nostri boschi.
Oltre alle 50 imprese espositrici, a Longarone saranno presenti associazioni ed enti di cittadini e volontari. Le imprese presenteranno i loro macchinari da taglio e di recupero del legno, e ci sarà anche un’esposizione di opere d’arte fatte col legno. Un commercio di legname anche di poca qualità si è avviato con la Cina, mentre le ramaglie e i materiali di scarto sono diventati biocombustibile per le aziende italiane. Nel frattempo l’Università di Padova è stata incaricata dalla Regione Veneto di progettare una pianificazione per i prossimi anni. Serviranno circa tre anni perché si concluda la pulizia dei boschi del bellunese, bonifica necessaria perché si possono sviluppare facilmente parassiti e malattie del legno anche per gli alberi ancora in piedi.