Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Riflettori accessi sui boschi del bellunese

FIERA E FESTIVAL DELLE FORESTE

Un evento dedicato alla salvaguardia e all'utilizzo del legno


BELLUNO - Dopo il disastro della tempesta Vaia sulle nostre montagne, prenderà il via una fiera di elevato profilo tecnico e tecnologico che accenderà i riflettori sulle mondo delle foreste, della lavorazione e dell’utilizzo del legno. 
“Foreste Fiera & Festival” si terrà il 14 e 15 settembre a Longarone e sarà un evento in cui poter trovare delle risposte a quesiti quali:
Cosa si può fare con il legname che rischia di marcire? Come si possono evitare disastri come quello avvenuto quasi un anno fa? Un evento sulla prevenzione aperto al pubblico, dove poter affrontare il problema dell’utilizzo del legname caduto, la necessità di disporre di un numero sufficiente di segherie, lo stimolo per trovare idee e soluzioni per i nostri boschi.
Oltre alle 50 imprese espositrici, a Longarone saranno presenti associazioni ed enti di cittadini e volontari. Le imprese presenteranno i loro macchinari da taglio e di recupero del legno, e ci sarà anche un’esposizione di opere d’arte fatte col legno. Un commercio di legname anche di poca qualità si è avviato con la Cina, mentre le ramaglie e i materiali di scarto sono diventati biocombustibile per le aziende italiane. Nel frattempo l’Università di Padova è stata incaricata dalla Regione Veneto di progettare una pianificazione per i prossimi anni. Serviranno circa tre anni perché si concluda la pulizia dei boschi del bellunese, bonifica necessaria perché si possono sviluppare facilmente parassiti e malattie del legno anche per gli alberi ancora in piedi.