Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Riflettori accessi sui boschi del bellunese

FIERA E FESTIVAL DELLE FORESTE

Un evento dedicato alla salvaguardia e all'utilizzo del legno


BELLUNO - Dopo il disastro della tempesta Vaia sulle nostre montagne, prenderà il via una fiera di elevato profilo tecnico e tecnologico che accenderà i riflettori sulle mondo delle foreste, della lavorazione e dell’utilizzo del legno. 
“Foreste Fiera & Festival” si terrà il 14 e 15 settembre a Longarone e sarà un evento in cui poter trovare delle risposte a quesiti quali:
Cosa si può fare con il legname che rischia di marcire? Come si possono evitare disastri come quello avvenuto quasi un anno fa? Un evento sulla prevenzione aperto al pubblico, dove poter affrontare il problema dell’utilizzo del legname caduto, la necessità di disporre di un numero sufficiente di segherie, lo stimolo per trovare idee e soluzioni per i nostri boschi.
Oltre alle 50 imprese espositrici, a Longarone saranno presenti associazioni ed enti di cittadini e volontari. Le imprese presenteranno i loro macchinari da taglio e di recupero del legno, e ci sarà anche un’esposizione di opere d’arte fatte col legno. Un commercio di legname anche di poca qualità si è avviato con la Cina, mentre le ramaglie e i materiali di scarto sono diventati biocombustibile per le aziende italiane. Nel frattempo l’Università di Padova è stata incaricata dalla Regione Veneto di progettare una pianificazione per i prossimi anni. Serviranno circa tre anni perché si concluda la pulizia dei boschi del bellunese, bonifica necessaria perché si possono sviluppare facilmente parassiti e malattie del legno anche per gli alberi ancora in piedi.