Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A Valdobbiadene e a Volpago del Montello

ALLEVAMENTI ABUSIVI DI CANI DI RAZZA

Allevavano cani pregiati senza autorizzazione


TREVISO - Sono stati scoperti due allevamenti abusivi di cani nella Marca, uno a Valdobbiadene e l’altro a Volpago del Montello. Il primo a Valdobbiadene, si trova in via Garibaldi, ed è stato aperto senza l’autorizzazione veterinaria e quindi senza il consenso dell’Amministrazione locale. All’interno sono stati trovati sedici cani di varie razze, e il valore complessivo degli esemplari in totale supera i 30mila euro. I cani in attesa di dissequestro e di regolamentazione, sono stati affidati alla proprietaria. Il secondo allevamento sottoposto a controlli si trova a Selva di Volpago del Montello, in via Castagnè. Si tratta di un allevamento di Yorkshire abusivo, e cioè aperto senza alcun tipo di autorizzazione. I venti cani del valore totale di 35mila euro sono stati consegnati al titolare, in attesa, anche in questo caso, che venga regolamentata l’attività. I carabinieri del Nas hanno accertato che in entrambi gli allevamenti non c'è stato alcun tipo di maltrattamento, anzi, i cani erano tenuti in condizioni ottimali. Per poter riaprire, i due allevamenti dovranno mettersi in regola con la normativa ottenendo le certificazioni dell’Usl e del Comune.