Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lunedì si comincia col Pinot Grigio

VENDEMMIA AL VIA IN VENETO

Qualità al top per un vino che vuole essere protagonista nei mercati mondiali


TREVISO - Lunedì tocca al Pinot Grigio: è giunto il tempo per la raccolta delle uve dell'ultima denominazione interregionale i cui vigneti interessano gran parte degli ettari coltivati in Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige.
I sopralluoghi dei tecnici dell'Osservatorio vitivinicolo di Coldiretti confermano qualità ottima e calo della produzione rispetto allo scorso anno. I dati diffusi dal Consorzio di Tutela delle Venezie registrano imbottigliamenti record segnalando un trend positivo iniziato già a primavera.
"Una buona notizia - commentano i funzionari di Coldiretti - in vista di una vendemmia che preoccupa i viticoltori, stretti tra costi di produzione crescenti e vendite in stallo. Se il progetto della super doc era quello di dare prospettive alla viticoltura del Triveneto i primi risultati si vanno delineando - commentano gli addetti del servizio vitivinicolo regionale di Coldiretti. Blocco dei nuovi impianti, modulazione della immissione del prodotto allineato alle richieste di mercato, e applicazione su ogni bottiglia del contrassegno di Stato a garanzia di qualità e origine, sono i pilastri di una strategia unica, che ha come obiettivo la redditività dei produttori e gli elevati standard qualitativi. Inoltre controlli e verifiche insieme a formazione per potenziare la professionalità degli operatori e garantire trasparenza lungo tutta la filiera, per rispondere ai consumatori di tutto il mondo e per affermare lo stesso prodotto blasonato rispetto agli altri anonimi dei vari Paesi proprio negli anni della Brexit e dei dazi americani".